Gratta e Vinci: quante possibilità reali di vincere? In Italia è boom...

Gratta e Vinci: quante possibilità reali di vincere? In Italia è boom di giocate

0
SHARE

 Secondo l’Agenzia specializzata Agimeg nel 2015 il business dell’azzardo legale ha mosso circa 88 miliardi di euro. Cifre,dunque, in aumento rispetto all’anno precedente, che si era chiuso con 84 miliardi e 200 milioni di euro. E tra gli hobby preferiti dagli italiani spiccano i “gratta e vinci”. Uno “svago” evidentemente molto conveniente per le casse pubbliche, visto che nel solo 2015 sono state istituite ben 20 nuove lotterie istantanee (si chiamano così i tagliandi da grattare). L’ultima trovata, “il Forziere”, è stata immessa sul mercato con un decreto del 31 dicembre. In totale  esistono 59 tipologie diverse di tagliando, con prezzi che vanno da uno a 20 euro. Un giro d’affari che – solo per i gratta e vinci – nel 2014 ha toccato quota 9 miliardi e 400 milioni di euro e che nel 2015 si stima intorno ai 9 miliardi. L’Italia è il Paese in cui si vendono più gratta e vinci al mondo: stampiamo un quinto dei biglietti di tutto il pianeta.

Ma quando si parla di cifre, nel gioco d’azzardo, bisogna andarci coi piedi di piombo. Anche perchè,  in questo mondo,  le informazioni ai consumatori sono qualcosa di raro . Quel che è certo è che il 73,6 per cento del denaro raccolto viene restituito ai giocatori (pay out) in forma di premi, il resto – più di 2 miliardi l’anno – entra nelle casse dell’Erario e in parte viene ripartito tra i distributori finali e il concessionario unico che gestisce i “gratta e vinci” per conto dei Monopoli: la Igt-Lottomatica, del gruppo De Agostini, che nel 2014 ha incassato 370 milioni di euro, escludendo gli introiti derivanti dal gioco del Lotto.

Non bisogna però esaltarsi, per niente. Infatti, due volte su tre la vincita corrisponde al recupero dei soldi “investiti”, dunque possiamo anche chiamarlo come una specie di “contentino”. Una piccola gratificazione che ha il potere di illuder il giocatore che, una volta convinto di aver vinto, nonostante quei soldi corrispondano al rimborso del denaro già sprecato, confida ancora nella dea bendata. Che però non può fare miracoli. Per fare degli esempi concreti: quante possibilità ci sono di grattare il premio più ghiotto (500mila euro) di unNuovo Miliardario”? Una su 5 milioni e 280 mila biglietti, lo 0,000013 per cento. E quante probabilità esistono di mollare tutto e diventare “Turista per sempre”? Una su 2 milioni e 880 mila, lo 0,000035 per cento. Il problema è, come si diceva poc’anzi, la mancanza di informazione. Infatti, sebbene la legge preveda che sul retro dei tagliandi venga riportata la reale percentuale di possibilità di vincita non sempre questa pratica viene effettuata o , per meglio dire, non correttamente.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *