Bufera su Rai 1, Marcolin: “Offese ai siciliani gravi ed inaccettabili”

Bufera su Rai 1, Marcolin: “Offese ai siciliani gravi ed inaccettabili”

Condividi

“Le dichiarazioni rilasciate dallo scrittore-giornalista Carlo Panella durante il programma televisivo Unomattina, in onda su Raiuno, con le quali affermava che gli stupri di massa avvenuti a Colonia durante la notte di Capodanno sono come le porcate che facevano i siciliani, sono gravi, disgustose e inaccettabili.

Chiedo al conduttore della trasmissione Unomattina, Tiberio Timperi, di prendere le distanze pubblicamente dalle deliranti ed infamanti affermazioni di questo personaggio, ed ai vertici della Rai di prendere provvedimenti in merito.  Probabilmente ad alcuni fa comodo creare ad arte una divisione tra nord e sud del paese, ma l’Italia è una sola , fatta di popoli diversi ognuno con le proprie specificità, ma è una ed una sola, si rassegnino.

Da uomo del nord ho avuto modo di conoscere ed apprezzare la cultura, le tradizioni, la cordialità e la generosità di questo popolo meraviglioso, nessuno si permetta di infangarlo. Mi fa specie il silenzio dei parlamentari siciliani su una vicenda che non può e non deve passare sottotraccia.

Per quanto mi riguarda, presenterò un’interrogazione parlamentare al Ministro competente sui provvedimenti che intende adottare nello specifico ed affinchè queste nefandezze non abbiano più a verificarsi.”

Questo l’intervento dell’on. Marco Marcolin sulle affermazioni di Carlo Panella.

Ed il Coordinatore di FARE! Sicilia Denis Sottile, i Coordinatori provinciali di Agrigento, Giuseppe Milano, e di Caltanissetta, Andrea Maira, i Coordinatori comunali di Agrigento, Fabio La Felice e di Siculiana, Letizia Guadagnano, plaudono alle dichiarazioni dell.on. Marcolin e si schierano compatti al suo fianco per la meritoria iniziativa a difesa dell’onorabilità del popolo siciliano.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *