Mafia agrigentina, blitz “Icaro”: il conflitto di competenza sulla “questione di Cattolica”

Mafia agrigentina, blitz “Icaro”: il conflitto di competenza sulla “questione di Cattolica”

0
SHARE
Francesco Messina, Antonino Iacono, Giuseppe Picillo, Francesco Tarantino e Francesco Capizzi

La vicenda della c.d. “questione di Cattolica”, emersa dalle conversazioni ambientali tra la fine di dicembre (Antonino Iacono – Francesco Messina) e l’inizio del gennaio 2013 (Stefano Marrella – Antonino Grimaldi), costituisce uno dei momenti più significativi dell’indagine Icaro, che ha permesso di riscontrare l’unitarietà e la compattezza del sodalizio mafioso volto alla realizzazione dell’illecito taglieggiamento dell’impresa (la Italcostruzioni di Gela) che stava effettuando lavori stradali ricadenti sotto l’influenza di più famiglie mafiose agrigentine, tra cui, quella di Cattolica Eraclea.

Se vuoi leggere l’articolo completo acquista grandangolo n. 2 seguendo le istruzioni qui sotto.

 

Fai clic su ADD TO CART e si aprirà una finestra con un pulsante rosso. Clicca su di esso: ti apparirà una nuova finestra dove potrai acquistare il settimanale Grandangolo. Completato il pagamento riceverai una mail di ringraziamento con (in basso dentro la finestra stessa) un link che ti permetterà  di aprire un’ultima finestra da dove poter scaricare il file in pdf

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY