Provincia

Scritte minacciose all’interno di una chiesa di Siculiana: a processo sacerdote

di Redazione
Pubblicato il Gen 22, 2016

Si è tenuta ieri un’udienza di un processo che vede imputato un sacerdote dell’agrigentino. Il prelato, oggi parroco a Licata, è accusato di minaccia e di imbrattamento di altare.

La vicenda risale al 2012  quando in una chiesa di Siculiana furono rinvenute alcune frasi minacciose scritte ai piedi dell’altare, fatto che fu denunciato ai carabinieri.

All’epoca della vicenda, all’interno dell’auto del viceparroco, appunto il prelato accusato, fu trovata una bomboletta spray con le impronte dello stesso ma non è mai stato provato che sia stata proprio quella la bomboletta utilizzata per scrivere le frasi. Secondo la difesa non vi è alcun nesso tra la bomboletta e le frasi scritte all’interno della chiesa.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361