Akragas, Madonia dal 1′ minuto: oggi esordio per Rigoli contro il Monopoli

Akragas, Madonia dal 1′ minuto: oggi esordio per Rigoli contro il Monopoli

400 views
0
SHARE
Esultanza Akragas dopo un gol

La Lega Pro torna in campo per disputare la seconda giornata di ritorno del torneo; l’Akragas, che mercoledì ha presentato alla stampa Pino Rigoli, subentrato al dimissionario Legrottaglie, affronterà al “Vito Simone Veneziani” il Monopoli di mister Tangorra.
akragas monopoliQUI AKRAGAS. Pino Rigoli, in allenamento, ha diretto una vera e propria lezione sul suo modo di vedere il calcio al gruppo. Ma le scelte sugli undici da mandare oggi in campo sembrano già annunciate e con pochi dubbi. Il tecnico di Raccuja , che torna a sedere su una panchina in terza serie, ha in mente diverse situazioni emerse durante le uniche due sessioni di allenamento svolte. La difesa a quatto, per esempio, rappresenta in pieno una di suddette situazioni e potrebbe essere una delle novità di quest’oggi. Sulla scelta dei calciatori che scenderanno in campo a Monopoli sembrano esserci pochi dubbi: Alessandro Vono , apparso nervoso in settimana in allenamento, in porta; difesa a quattro come anticipatovi con Muscatt e Cazè al centro e Salandria e Grea sugli esterni; centrocampo disegnato con il bulgaro Dyulgerov a fungere da faro con il compito di spezzare gioco e favorire la prima ripartenza, Zibert e uno tra Candiano e Mauri, che si giocheranno invece una maglia da titolare; in avanti, tridente confermato con Di Piazza al centro dell’attacco supportato da Di Grazia, fresco arrivo dal Catania e già in gol all’esordio, e Peppe Madonia che , come preannunciato dallo stesso tecnico alla sua presentazione, è e sarà una pedina fondamentale per questa rinascita. Tra l’elenco dei convocati non figurano i nomi degli infortunati Marino e Capuano oltre che di Salvatore Roghi che, alcune voci, danno in partenza da Agrigento.
Akragas - Monopoli lo scorso anno, in Coppa Italia QUI MONOPOLI. La squadra di Tangorra torna fra le mura amiche dopo la grande prestazione di appena sette giorni fa quando al “Massimino” di Catania è riuscita nell’impresa di fermare la compagine etnea sullo zero a zero. E, in effetti, anche mister Rigoli in conferenza stampa aveva elogiato i pugliesi che personalmente aveva visto di scena a Catania:” Il Monopoli fa della difesa una grande arma; giocano con molta intensità, prestanza fisica e lì davanti hanno giocatori di peso come Croce e soprattutto Gambino; quest’ultimo mi ha impressionato per come ha fatto a sportellate da solo contro l’intera retroguardia etnea”. E sarà proprio Peppe Gambino a guidare l’attacco dei pugliesi nella sfida di oggi. L’attaccante, raffadalese di nascita, sta vivendo un periodo di forma fisica straordinaria e , finora, ha siglato 6 reti. Il Monopoli deve sfruttare il fattore campo per aggiudicarsi punti pesanti in palio ed allontanarsi decisamente dalle zone calde della classifica. L’occasione è ghiotta ma Tangorra tiene tutti sull’attenti perché , si sa, nel calcio non bisogna mai dare nulla per scontato, soprattutto quando si incontra una squadra ferita nell’orgoglio e con voglia di rinascita.
Nel girone di andata il match si disputò allo Stadio “Provinciale” di Trapani in quella che poi fu l’ultima gara giocata dai biancazzurri in terra trapanese. Quel giorno il “Gigante” si impose per 2-1 con le reti di Di Piazza e Madonia, in quello che fu peraltro l’unico gol siglato dall’attaccante palermitano in campionato con l’Akragas. Ad arbitrare l’incontro è il Sign. D’Apice della sezione di Teramo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *