Agrigento, false accuse a 2 imprenditori empedoclini: chiesto processo per coniugi

Agrigento, false accuse a 2 imprenditori empedoclini: chiesto processo per coniugi

0
SHARE
Tribunale di Agrigento

La Procura della Repubblica di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di due imprenditori di Siculiana, Angela Lo Iacono, 64 anni, ed il marito, Vicenzo Grado, 67 anni, perchè, secondo l’accusa, avrebbero denunciato falsi episodi di racket, facendo arrestare e finire sotto processo alcuni concorrenti nella loro attività imprenditoriale, per avere un vantaggio per la loro azienda.

La vicenda è legata all’operazione Nuova Cupola del 2012 quando furono arrestate 54 persone. Tra queste vi erano due imprenditori di Porto Empedocle, Gerlando Gibilaro e Salvatore Guarragi, accusati di diversi episodi di estorsione.

La Lo Iacono ed il marito, il Drago, titolari di una impresa di calcestruzzi denunciarono i colleghi, responsabili della Beton, di aver minacciato tutti gli imprenditori della zona a non acquistare il calcestruzzo dalla Ditta Drago.

Secondo la Procura queste accuse erano inventate.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *