Licata, strage di cani, condanna del sindaco Cambiano

Licata, strage di cani, condanna del sindaco Cambiano

0
SHARE
Angelo Cambiano, sindaco di Licata

Le recenti notizie di cronaca relative all’avvelenamento, ad opera di ignoti, di numerosi cani, randagi e non, hanno indotto il Sindaco Angelo Cambiano, ad intervenire per condannare i gravi atti di violenza a carico di questi animali, ma anche per invitare, ancora una volta, la cittadinanza tutta a sostenere le varie iniziative intraprese dall’Amministrazione comunale per la soluzione del grave fenomeno del randagismo che in città, e nell’intero territorio comunale licatese, e non solo, si trascina ormai da tantissimi anni.

<<Ferma restando la volontà dell’Amministrazione comunale di porre fine al grave fenomeno del randagismo registrato in Città – sono le testuali parole del Sindaco – è altrettanto vero che non è sicuramente concepibile pensare di dare soluzione al problema procedendo all’avvelenamento di questi animali amati dalla stragrande maggioranza degli uomini. Colgo l’occasione per invitare tutti i nostri concittadini ad agire con buon senso e a collaborare con con l’esecutivo.

A chi, invece, oltre che a lamentarsi per la presenza di cani, magari cerca lo spunto per attaccare l’Amministrazione comunale di inattività in merito, voglio ricordare, che a parte tutte le iniziative prese sin da nostro insediamento, che tra l’altro hanno già determinato l’avvenuta sterilizzazione di ben oltre 150 cani randagi, è di alcune settimane fa l’adozione di una direttiva del sottoscritto, con la quale è stata individuata una serie di interventi per i quali è stato dato incarico ai dirigenti del Comune, di espletare specifici compiti mirati alla soluzione del problema. In particolare ricordo che è stato disposto l’avvio delle procedure necessarie per la realizzazione di un nuovo canile di adeguate dimensioni, in terreni confiscati alla mafia ed oggi di proprietà comunale, che porterà ad un risparmio alle casse comunali di 18.000,00 euro annui, attuale costo dell’affitto dell’immobile che ospita il canile; per la stesura di un bando che miri al coinvolgimento di associazioni animaliste, che operano senza scopo di lucro, al fine di avviare una campagna di informazione, formazione e sensibilizzazione sulle problematiche del randagismo e sul rispetto degli animali. Inoltre, ricordo anche che è stato disposta la predisposizione di un regolamento che preveda l’esenzione, totale e o parziale dell’IMU a favore di coloro che adotteranno un cane. .

Nelle more – ricorda concludendo il Sindaco – il Comando di Polizia Municipale è stato incaricato di organizzare ed effettuare un costante servizio di vigilanza e di controllo del territorio>>.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *