Licata, detenzione illegale di armi: assolto 38enne

Licata, detenzione illegale di armi: assolto 38enne

0
SHARE

Detenzione di arma clandestina era  l’ipotesi di reato contestata  a Gaetano Miceli, classe 1978, originario di Gela ma residente da anni a Licata.  Si tratta di una pistola di fabbricazione tedesca con 3 cartucce calibro 22 inserite nel caricatore e un caricatore Beretta calibro 9×21 con otto cartucce calibro 9 Luger. L’arma, perfettamente funzionante, e il relativo munizionamento erano avvolti all’interno di uno straccio a sua volta custodito in un sacchetto di plastica occultato sotto una tettoia di lamiera. Per il giudice del Tribunale Alessandra Vella, quell’arma e quelle munizioni non appartengono all’imputato che è stato assolto dall’accusa per “non aver commesso il fatto”. La difesa ha dimostrato che essendo la casa dell’accusato priva di recinzione chiunque avrebbe potuto depositare l’arma nelle pertinenze della stessa.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *