Apertura

Cosa nostra agrigentina, la famiglia mafiosa di Sciacca e il ruolo di “Zù” Totò Di Gangi

Dagli atti dell’inchiesta antimafia denominata “Eden 5” emerge quanto segue: agli indagati Salvatore Di Gangi e Vito Caracappa il pubblico ministero ha contestato di aver fatto parte della famiglia mafiosa di Sciacca il primo con il ruolo di capo, il secondo di partecipante, svolgendo le attività di cui sopra, ovvero di controllo illecito delle attività economiche, incendio e danneggiamento a scopo intimidatorio ed estorsivo (in Burgio, Caltabellotta, Ribera, Sambuca di Sicilia, Sciacca, Cianciana e Favara ed altre località della provincia agrigentina ed altrove…

 

Acquista a solo 1 euro e scarica facilmente il settimanale sul tuo computer, tablet o smartphone. Col nuovo metodo di pagamento attivamento è semplice, veloce e affiabile. Oppure vai nelle migliori edicole e compralo a 1,50 euro.

Pulsante-Acquista-Ora

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top