IN EVIDENZA

Incendiata casa sindaco Licata, Cambiano: “Sono senza parole”

Casa sindaco di Licata bruciata, carabinieri

Casa sindaco di Licata bruciata, carabinieri

Come anticipato in serata, in anteprima, è stata incendiata la casa di campagna, in contrada Stretto, di Rosario Cambiano, 65 anni, insegnate in pensione, padre del sindaco di Licata, Angelo, eletto, con l’appoggio di tre liste civiche del centrodestra, lo scorso giugno.

Il primo cittadino di Licata sta portando avanti, insieme alla Procura di Agrigento, dopo aver sottoscritto lo scorso 7 ottobre il protocollo d’intesa, gli interventi di demolizione delle case abusive di contrada Torre di Gaffe. Un paio di settimane fa quando l’impresa aggiudicataria subì delle intimidazioni, Cambiano era stato chiaro: “Questa città non si piega all’illegalità”. Ieri aveva ribadito questi concetti anche in tv, partecipando alla trasmissione L’Arena di Massimo Giletti, su Rai uno.

Il sindaco di Licata, Angelo Cambiano su Rai uno

Il sindaco di Licata, Angelo Cambiano su Rai uno

In contrada Stretto sono stati al lavoro le squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Licata e del comando provinciale di Agrigento. Sul posto Polizia di stato e carabinieri. La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta affidata al sostituito procuratore della Repubblica, Simona Faga.

I vigili del fuoco hanno spento l’incendio del monolocale attiguo alla villetta del padre del sindaco di Licata, Angelo Cambiano, in contrada Stretto, lungo il vecchio tracciato stradale che porta a Ravanusa. L’edificio è usato soprattutto d’estate dallo stesso primo cittadino e dalla sua famiglia. Oggi pomeriggio il sindaco è stato contestato davanti al Palazzo di città da un gruppo di proprietari di immobili abusivi che devono essere abbattuti ed è stato necessario l’intervento dei carabinieri e della Polizia per proteggerlo.

Secondo una prima ricostruzione investigativa, qualcuno poco prima delle 21 ha rotto una finestra, è entrato ed ha cosparso gli interni di liquido infiammabile.

“Sono senza parole. E’ un momento davvero molto particolare”. Lo ha detto, con un filo di voce, il sindaco di Licata Angelo Cambiano che sulle demolizioni degli immobili abusivi ha sempre sostenuto di “non avere fatto altro che applicare la legge, ciò che la politica non ha fatto in oltre 40 anni visto che è del ’76 la norma che stabilisce che sono abusivi gli immobili edificati entro i 150 metri dalla battigia”.

Il ministro degli Interni, Angelino Alfano ha fatto sapere che incontrerà molto presto il sindaco di Licata.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top