Porto Empedocle: è tempo di rigenerazione urbana, al via “Pilaia Project” di...

Porto Empedocle: è tempo di rigenerazione urbana, al via “Pilaia Project” di MariTerra

1.054 views
0
SHARE
Pilaia Project

Sabato 21 e domenica 22 maggio l’antica Pilaia di Porto Empedocle sarà teatro di un coraggioso progetto di riqualificazione e rigenerazione urbana promosso dall’associazione di promozione culturale e turistica Mariterra, presieduta da Nuccia Grassonelli, in collaborazione con numerose realtà associative che operano nel territorio.
Il “Pilaia Project” si svilupperà in due momenti differenti: sabato 21 maggio sarà avviato una sorta di workshop collettivo in cui i volontari effettueranno la pulizia e la riqualificazione della spiaggia, con la costruzione di due installazioni artistiche e la piantumazione di alcune piante ornamentali. Verranno sistemate, oltre alle installazioni, un’area gioco per bambini, un’area relax, uno spazio per i dibattiti e per il live music.
Domenica 22 Maggio sono previste varie attivita’ a partire dalle ore 10 del mattino, laboratori per bambini, azioni per il recupero delle tradizioni storico-marinare tramite la rievocazione della “cursa dei vuzziteddri”, ovvero una gara di piccole imbarcazioni nello specchio d’acqua antistante la Torre di Carlo V, e l’installazione di stand di artigianato,degustazione di pesce e vino, musica dal vivo,spettacoli e dibattiti.
Alle 17 è in programma l’esibizione del “Quartet Folk” e, a seguire, alle 18, lo spettacolo circense di Gonzalo. Prevista anche una occasione di confronto e di scambio di esperienze e di emozioni tra i partecipanti. Alle 21 arriverà il momento del “Fish&wine”: la cena empedoclina di Pilaia Project non può che offrire pesce e buon vino. A chiudere la serata il sound reggae del dj set che aprirà le danze fino a tarda sera.
L’obiettivo – si legge in una nota stampa dell’Associazione Mariterra – e’ quello di sensibilizzare la comunita’ al rispetto e alla tutela dell’ambiente ,educare alla bellezza tramite l’artigianato artistico e in particolare il riciclo ed il riuso. Il nostro è un tentativo di riunire la comunita’ Empedoclina fortemente provata dalla grave crisi economica che ha ridotto la città sull’orlo del dissesto”.
mariterraMariterra ha chiamato a raccolta diversi enti,associazioni,privati cittadini e tecnici per fare rete e collaborare al successo del Pilaia Project. Tra i promotori figurano Marinework, il gruppo di progettazione “Arch.It.Lab”, Ferrovie Kaos che domenica 22 maggio porterà a Porto Empedocle un treno storico, e diversi cittadini che hanno aderito.
La manifestazione gode, inoltre, del sostegno del Comune di Porto Empedocle, della Capitaneria di Porto, dell’Ordine degli Architetti, del Circolo Culturale Danilo Dolci, di Legambiente e di altre sigle di associazioni culturali.
 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *