IN EVIDENZA

Sparatori nell’agrigentino: in libertà uno dei coinvolti

Il gup del Tribunale di Agrigento, Provenzano, ha disposto la scarcerazione per Giuseppe Sorce, 28 anni, di Canicattì che si trovava agli arresti domiciliari. Sorce era stato coinvolti in una inchiesta relativa ad una sparatoria avvenuta lo scorso anno. La vicenda è relativa ad una sparatoria avvenuta nel settembre del 2015 quando il ventottenne rimase ferito insieme a Giovanni Milana, 41 anni, anche lui residente a Canicattì. Coinvolti in questa vicenda anche altre due persone di Canicattì Giuseppe e Vincenzo Mongitore ,padre e figlio rispettivamente di 60 e 31 anni. Giuseppe Sorce adesso avrà l’obbligo di presentarsi dai carabinieri una volta alla settimana. Tutto questo in attesa che si apra il processo dove Giuseppe Sorce è parte offesa ed allo stesso tempo imputato davanti ai giudici del Tribunale di Agrigento. La prima udienza è stata fissata per il prossimo 8 di giugno.

Questa, invece, la ricostruzione della Polizia all’epoca dei fatti: “Nella nottata odierna (16 settembre 2015 ndr), in Canicattì, la Polizia di Stato ha tratto in arresto Giuseppe Mongitore, 60 anni e Vincenzo Mongitore, 31 anni, rispettivamente padre e figlio del luogo, in quanto ritenuti responsabili dei reati di tentato omicidio plurimo e porto e detenzione illegale di arma da fuoco.
Intorno alle ore 21.00, la “Volante” del locale Commissariato di P.S., su segnalazione del personale sanitario del servizio “118” interveniva in contrada Coda volpe nell’abitazione di Giovanni Sorce, 28 anni in quanto veniva segnalata l’esplosione di colpi di arma da fuoco. Sul posto, gli agenti avevano la presenza di Giovanni Milana 42 anni il quale presentava svariate ferite da arma da fuoco, mentre il citato proprietario dell’abitazione era già stato trasportato in ospedale poichè anch’egli attinto dai colpi di arma da fuoco e gravemente ferito. Le immediate investigazioni consentivano di accertare che i due soggetti erano stati feriti dai due odierni arrestati i quali venivano rintracciati nelle rispettive abitazioni”.
I due feriti venivano sottoposti ad intervento chirurgico per lesioni plurime da arma da fuoco in varie parti del corpo ed i sanitari del locale ospedale si riservarno la prognosi sulla vita per entrambi che fortunatamente la scamparono.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top