Agrigento

Porto Empedocle, tentato omicidio Prestia: chiesti 8 anni per Vasile Cozzo

di Redazione
Pubblicato il Giu 10, 2016

Il pm Alessandro Macaluso ha chiesto, in udienza, ieri, davanti il Tribunale di Agrigento, nel procedimento per tentato omicidio, la condanna a 8 anni per il presunto autore, l’empedoclino Francesco Vasile Cozzo, di 70 anni.

L’uomo è accusato di aver tentato di uccidere con una coltellata alla gola Salvatore Prestia, anch’egli di Porto Empedocle, cognato di Fabrizio Messina, fratello di Gerlandino.

Nel procedimento è imputato lo stesso Prestia perchè interrogago dai carabinieri disse che la ferita che presentava se l’era procurata in campagna. Tuttavia il reato secondo il pm è prescritto per cui quest’ultimo ha chiesto il non luogo a procedere.

L’indagine prese spunto da una intercettazione telefonica della Dda che era alla ricerca dell’allora latitante Gerlandino Messina, dove si parlava appunto del fatto poi verificato da un controllo dei carabinieri.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361