Una vittoria e una sconfitta per il Comune di Ravanusa

Una vittoria e una sconfitta per il Comune di Ravanusa

982 views
0
SHARE

Il Comune di Ravanusa aveva proposto un ricorso straordinario al Presidente della Regione Siciliana , con il patrocinio dell’Avvocato Gaetano Armao, contro l’Istituto di ricovero San Vincenzo de Paoli con sede in Ravanusa per l’annullamento del decreto presidenziale con il quale il Presidente della Regione ha disposto l’estinzione dell’Ipab San Vincenzo De Paoli , devolvendone il patrimonio al Comune di Ravanusa, con assunzione, da parte dello stesso, di ogni rapporto attivo e passivo, ivi compreso quello del personale dipendente.

Si è costituito in giudizio l’IPAB Istituto Ricovero San Vincenzo De Paoli, in persona del legale rappresentante Sac. Don Laureato Provitera, rappresentato e difeso dall’Avvocato Vincenzo Airò, per chiedere il rigetto del ricorso. Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana , chiamato ad esprimere un parere sul ricorso straordinario proposto dal Comune di Ravanusa, ha ritenuto infondati tutti i motivi di ricorso formulati dall’Avvocato Armao ed ha espresso parere favorevole al rigetto del ricorso;

essendo il parere del CGA di carattere vincolante il Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta con proprio decreto ha respinto il ricorso straordinario patrocinato dall’Avvocato Armao. Viceversa il Tribunale Civile di Agrigento ha dato ragione al Comune di Ravanusa, in persona del Sindaco pro tempore Dr. Carmelo D’Angelo, questa volta rappresentato e difeso dall’Avvocato Girolamo Rubino, contro il Circolo Culturale e ricreativo “Dante Alighieri“, in persona del Presidente pro tempore Luigi Capizzi, per il rilascio dell’immobile sito in Ravanusa, Corso della Repubblica (ex Corso Vittorio Emanuele) n. 93, che il Comune di Ravanusa aveva concesso il locazione al circolo per la durata di dieci anni.

Il Circolo aveva proposto una domanda riconvenzionale di usucapione , mentre l’Avvocato Rubino, difensore del comune , aveva avanzato una domanda di risarcimento danni scaturenti dall’illegittime detenzione del bene. Il Tribunale di Agrigento, condividendo le tesi dell’Avvocato Rubino, ha respinto la domanda riconvenzionale di avvenuto acquisto per usucapione formulata in via riconvenzionale dal Circolo  ed ha condannato il Circolo medesimo all’immediato rilascio , in favore del comune di Ravanusa , dell’immobile, libero da persone e cose, condannando il circolo anche al pagamento in favore del comune di Ravanusa della somma di euro 2.972,49 oltre interessi legali e rivalutazione monetaria, a titolo di risarcimento del danno

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *