Agrigento

Agrigento, rifiuti: pagheremo caro, pagheremo tutto. Anche il welfare degli esuberi

E’ duro “il mattinale” che ci consegna l’assessore Domenico Fontana nel corso di una conferenza stampa indetta insieme al sindaco Calogero Firetto.

E manco a dirlo riaffiorano da un passato recente tutti i guasti di una politica che “ha comprato il consenso con il dissesto dello Stato”.

E nel nostro caso, il marasma amministrativo che ricade sui comuni e sui cittadini che dovranno pure pagare il “consenso-assistenza” a decine di esuberi, in perfetto stile con la famelica burocrazia regionale. Ecco a chiarissime lettere quanto Fontana ci ha comunicato.

“Cambiano i costi. La chiusura della  discarica di Siculiana produce per il comune di Agrigento un costo giornaliero in più di 6mila e 500 euro. Gli agrigentini devono sapere che comunque quest’anno il costo produrrà un aumento sulla tari del prossimo anno, quindi è bene queste notizie darle subito per evitare che poi qualcuno si sorprenda. E’ chiaro che noi stiamo facendo di tutto per minimizzare il danno e già dalla prossima settimana affideremo i nostri rifiuti ad una gestione di trasparenza e stiamo valutando i costi per affidarla a quella che costa meno, ce ne sono almeno tre nell’arco di 50-60 kilometri per ridurre questo costo da 6mila e 500  al giorno in più a 5000mila e se ci riusciremo anche a 4000.  Le ordinanze purtroppo producono un danno, bisogna saperlo. Ci saranno strascichi legali  per controdedurre rispetto a questa ordinanza che danneggia i comuni che sono circa  150.

La buona notizia è che tutto questo sostanzialmente ci da una spinta ulteriore rispetto a un processo  che comunque in questo comune era in corso e infatti non faremo nulla di nuovo ma proveremo ad accelerare un processo al quale avevamo già pensato e cioè di far partire la raccolta differenziata domiciliare per tutte le attività commerciali di San Leone e della via Atenea. Tutto questo partirà il 10 di luglio prossimo anche per la disponibilità dell’impresa che per contratto potrebbe non farlo ma visto che ci sono queste ordinanze ha dato la sua disponibilità.

La notizia più interessante è che ci sarà entro il prossimo 7 luglio la gara per la gestione dei rifiuti  prossima ventura. Si ritorna all’antico, si ritorna all’obbligo di fare la gara  per trecentomila abitanti e quindi una gara vera dove i ribassi saranno particolarmente importanti.

Abbiamo fatto un appello ai cittadini affinchè facciano di tutto e tutto quanto stanno facendo da un mese a questa parte  i cittadini di via degli Imperatori, uno di quei luoghi  dove si formano costantemente discariche abusive nonostante le nostre bonifiche. Abbiamo chiesto ai cittadini di via degli Imperatori di aiutarci perché è impossibile che nessuno riesca a vedere quello che accade. Adesso molti cittadini della via ci hanno fornito video, foto e pure i nomi e i cognomi di quelli che producono  quei rifiuti. Se vogliamo una città più pulita dobbiamo collaborare con il nucleo ecologico dei vigili urbani . Con la nuova legge  si possono perseguire anche penalmente questi delinquenti che scaricano rifiuti. C’è il sito del comune con email al quale i cittadini possono inviare anche in forma anonima foto e segnalazioni varie”.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top