Catania

Migranti: aggressione al Cpa per ‘pocket money’, due arresti

di Redazione
Pubblicato il Ago 31, 2016

Abdulrahim Fofana, 18 anni, della Guinea, e Isissia Ka Maiga, di 19, del Mali, sono stati arrestati da carabinieri nel Centro di prima accoglienza di per migranti di Caltagirone per sequestro di persona, violenza, lesioni e danneggiamento.

Per gli stessi reati sono stati denunciati cinque minorenni, di eta’ compresa tra i 16 e i 17 anni, originari di Guinea, Mali e Gambia. Secondo l’accusa, per ottenere immediatamente il ‘pocket money’ avrebbero aggredito due operatrici sociali minacciandole anche con dei cocci di bottiglia e distrutto mobili e suppellettili a colpi di estintori che hanno prima sradicando dai muri. Alle due giovani e’ stato anche impedito di lasciare i locali del Cpa.

Soltanto l’intervento in forze dei carabinieri, avvisati da un’altra operatrice tramite 112, ha consentito la liberazione degli ostaggi e l’arresto, dopo una violenta colluttazione, dei due vandali con il contestuale ripristino delle condizioni di sicurezza all’interno della struttura.

Le due operatrici aggredite sono state medicate all’Ospedale di Caltagirone: sono state riscontrate affette da “distorsione cervicale, trauma cranico minore e stato d’ansia reattivo” con prognosi di una decina di giorni. Gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Caltagirone.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361