E’ morto Aldo Gueli: una vita tra passione politica e artigianato

E’ morto Aldo Gueli: una vita tra passione politica e artigianato

1
SHARE
Aldo Gueli

Il 90 per cento dei medici agrigentini ha lavorato per anni, e alcuni ancora si fregiano di averla, con una delle borse da dottore realizzate da Aldo Gueli. La bottega artigiana “Se vi preme la pelle” di piazza Purgatorio in via Atenea, ha accompagnato fino all’inizio degli anni 90, gli acquisti di borse, cinture e ogni altro accessorio in pelle degli agrigentini. Non solo un negozio ma un punto di riferimento per bizzarri personaggi, uomini di cultura e artisti.

Ieri mattina, Aldo Gueli, è morto a 66 anni, per l’aggravarsi di una malattia, lasciando in tutti coloro che lo hanno conosciuto, solo sorrisi e malinconici ricordi. Dalla rivoluzione giovanile del 68, periodo in cui militò in Lotta Continua prima e nel Pci dopo, Aldo Gueli è stato per tanti, un punto di riferimento di inarrivabile motivazione sia culturale che politica. Sposato con l’amore della vita, Antonella Roccaforte, ha vissuto fino alla fine accanto a lei e ai figli Andrea e Sara. Con lui, hanno visto la luce locali storici come Ruga Reali a pochi passi dal teatro Pirandello, sede di notturne serate post spettacoli, e una miriade di iniziative che hanno accompagnato più di una generazione.

I suoi funerali si terranno domani pomeriggio alle 15.30 alla chiesa di San Domenico, accanto al municipio di Agrigento.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *