Agrigento, violenza sessuale su ragazzina, parla la zia: “Mia nipote mi raccontò tutto”

Redazione

Agrigento

Agrigento, violenza sessuale su ragazzina, parla la zia: “Mia nipote mi raccontò tutto”

di Redazione
Pubblicato il Set 16, 2016

E’ stata ascoltata, ieri, in Tribunale, la zia della ragazzina che per sette anni avrebbe sub ito abusi sessuali da parte del compagno della madre. L’imputato è un netturbino di Agrigento, di 50 anni, che è stato arrestato lo scorso ottobre per l’ipotesi di reato di violenza sessuale e che si trova da pochi giorni agli arresti domiciliari. La zia, è colei che avrebbe raccolto le confidenze della nipote convincendola, in seguito, a denunciare il tutto alla polizia. La donna ha raccontato ai giudici di come la giovane fosse turbata all’inzio e che poi è riuscita a raccontare quello che sarebbe successo. Nella vicenda è coinvolto anche la madre della ragazza che all’epoca dei fatti era minorenne. Madre che avrebbe saputo e che non avrebbe fatto nulla per impedire tali presunte nefandezze.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361