Sciacca, arrivano 64 nuovi reperti storici da collocare al Museo del Mare

Sciacca, arrivano 64 nuovi reperti storici da collocare al Museo del Mare

0
SHARE
Museo del Mare Sciacca

“È un momento storico. Reperti di straordinario pregio archeologico vanno a impreziosire il nostro Museo del Mare. Un ulteriore tassello che ci avvicina alla completa fruizione della struttura di contrada Muciare”. È quanto dichiarano il sindaco Fabrizio Di Paola, il presidente del Consiglio comunale Calogero Bono e l’assessore ai Beni Culturali Salvatore Monte nel comunicare che questa mattina è iniziato il trasferimento di 64 reperti archeologici dai locali delle Giummare della Sovrintendenza ai Beni Culturali, dove sono stati custoditi, al Museo del Mare e delle Attività Marinare.

 “Si è chiuso – spiegano – un lungo e articolato iter che ha visto impegnate le Sovrintendenze di Terra e di Mare e l’assessorato regionale ai Beni Culturali che qualche settimana fa ha finalmente dato il via libera all’autorizzazione finale per la concessione dei reperti al Museo del Mare di Sciacca. Sono, per la maggior parte, anfore. Molte di assoluto valore storico, risalenti anche al VI – VII secolo avanti Cristo, rinvenute nei fondali del nostro mare. Il trasferimento è curato dal Comune di Sciacca, sotto la vigilanza di dirigenti e funzionari della Sovrintendenza. Tutti i reperti saranno ora musealizzati ed esposti in una sala del Museo del Mare per essere fruiti dal pubblico”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY