Mafia, il favarese Pirrera dal carcere ai domiciliari per motivi di salute

Mafia, il favarese Pirrera dal carcere ai domiciliari per motivi di salute

0
SHARE

Potrà lasciare il carcere dove è detenuto per una condanna a 8 anni e 8 mesi perchè il tribunale di Sorveglianza di Palermo, accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Castronovo, ha concesso il differimento dell’esecuzione della pena per motivi di salute. Lui è Antonino Pirrera, 77 anni, su cui grava una sentenza di condanna per associazione mafiosa e estorsione aggravata e potrà restare ai domiciliari, per un anno, dove potrà curarsi e sottoporsi ad esami clinici per le diverse patologie di cui è afflitto. L’anziano fu arrestato nel blitz “Maginot” e fu riconosciuto colpevole di aver fatto parte della famiglia maiofsa di Favara. Pirrera finirà di scontare la pena nel marzo del 2020.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY