Chiesto rinvio a giudizio per 5 sindaci dell’agrigentino

Chiesto rinvio a giudizio per 5 sindaci dell’agrigentino

Condividi

La procura di Sciacca ha chiesto il rinvio a giudizio, per ipotesi direato a vario titolo,  nei confronti di Giovanni Panepinto, sindaco di Bivona e deputato regionale del Pd, Santo Alfano, sindaco di Cianciana, Filippo Bartolomeo ex primo cittadino di San Biagio Platani, Francesco Cacciatore, sindaco di Santo Stefano di Quisquina,Alfonso Frisco, sindaco di Alessandria della Rocca e presidente dell’Unione dei Comuni Platani-Quisquina-Magazzolo,  Salvatore Re, dirigente comunale e segretario dell’Unione dei Comuni Platani-Quisquina-Magazzolo, e del sancense Vincenzo Marinello, attuale commissario liquidatore della Sogeir.  Sarà il Gup del Trinunale saccense, Antonio Genna, a dove decidere nella data del 13 gennaio 2017.

La vicenda nella quale sono coinvolti i suddetti soggetti è scaturita da indagini partite alla fine del 2013 e riguarda la  la delibera del 9 novembre 2013 dell’Unione dei Comuni Platani-Quisquina-Magazzolo di conferimento dell’incarico di responsabile del settore finanziario dell’organo intercomunale.

Secondo la Procura, affidando un incarico all’esterno, per l’Unione dei Comuni Platani Quisquina Magazzolo, sarebbero state violate più disposizioni“.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *