Sicilia

In arrivo ‘Bufera dell’Epifania’: ultima festa con gelo e neve

La Bufera dell’Epifania, com’e’ stata ‘battezzata’ dai meteorologi, sta per arrivare e portera’ neve e gelo anche al centro-sud gia’ da domani pomeriggio e almeno fino a domenica. La causa e’ una massa d’aria molto fredda di origine artica proveniente dal nord-est europeo che investira’ il centro e il sud d’Italia nelle prossime ore. “In seguito – spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo – i venti da nord continueranno a convogliare aria gelida, specie verso le regioni orientali meno protette dall’arco alpino. Si trattera’ di aria in origine asciutta, ma che poi si arricchira’ di umidita’ transitando sull’Adriatico, sullo Ionio e sul Tirreno meridionale, creando le condizioni per nevicate a quote insolitamente basse perfino sulla Sicilia. Il picco di freddo e’ atteso per la giornata di sabato. Domenica, invece la morsa del gelo andra’ attenuandosi lentamente”. I primi fiocchi di neve al sud sono attesi nella serata e nella notte di domani, a livello del mare, sulle coste adriatiche e in Sicilia, dopo una giornata di rovesci e venti forti. Secondo 3BMeteo, le principali citta’ che vedranno la neve saranno: Ancona, Pescara, Teramo, Chieti, Macerata, Termoli, Campobasso, L’Aquila, Foggia, Bari, Lecce, Matera, Potenza, Benevento, Avellino, Crotone, Cosenza, Catanzaro. E qualche fiocco e’ possibile anche a: Napoli, Caserta, Lamezia Terme, Reggio Calabria, Palermo, Messina, Trapani, Catania. Sui rilievi etnei, Madonie, Nebrodi e Sila sono previsti oltre 40/50cm di neve, a partire dalle quote medie. Per la giornata dell’Epifania sono attesi venti forti e gelidi particolarmente al centrosud e sulle isole. Al nord e sulla fascia centrale tirrenica Meteo.it prevede tempo sereno o poco nuvoloso, e “rovesci nevosi fino al livello mare” tra l’Abruzzo e la Puglia. Neve a basse quote anche in Calabria e nel nord della Sicilia. Fra venerdi’ e sabato saranno probabili “giornate di ghiaccio”, in cui la temperatura pomeridiana non supera lo zero, nelle zone interessate dalle nevicate comprese le zone colpite dal terremoto. E sabato e’ previsto il picco delle temperature piu’ basse. “La sensazione di freddo – spiega Meteo.it – verra’ anche accentuata dai forti venti gelidi per effetto del raffreddamento da vento, ossia quel fenomeno per il quale, in presenza di vento, la sensazione di temperatura percepita dal nostro organismo risulta essere inferiore rispetto alla temperatura effettiva dell’aria”. L’afflusso di aria fredda dovrebbe smorzarsi infine domenica. Le ultime nevicate dovrebbero verificarsi solo in Puglia e nel nord della Sicilia mentre nel resto del Paese, dopo una notte di freddo intenso, ci sara’ nel corso della giornata un rialzo diffuso delle temperature massime.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top