In manette uno spacciatore, tre denunciati

Redazione

Catania

In manette uno spacciatore, tre denunciati

di Redazione
Pubblicato il Gen 12, 2017
In manette uno spacciatore, tre denunciati

Il personale del Commissariato Borgo-Ognina e dell’U.P.G.S.P. ha effettuato un servizio mirato al contrasto del dilagante fenomeno in materia di spaccio sostanze stupefacenti nel quartiere di Picanello. A finire in manette è stato Alfio Puglisi, 30 anni, colto in flagranza dei reati di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Nello specifico, in Piazza Universiadi, nei pressi del campo scuola, è stato notato un gruppo di giovani che si riscaldavano attorno a un fuoco acceso dentro un improvvisato braciere, senonché, all’avvicinarsi di alcune persone, il “movimento” dello spaccio è stato palese.

Per accertarsene, i poliziotti hanno fermato e controllato alcuni assuntori, poi segnalati alla Prefettura per i provvedimenti del caso, ai quali è stata trovata la marijuana: a uno di loro è stata ritirata la patente, come previsto dalla legge per chi fa uso di sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno, inoltre, accertato che le dosi di stupefacente venivano vendute a 10 euro ciascuna.

Ciò posto, è stato programmato un servizio immediato: diverse pattuglie hanno “cinturavano” la zona d’interesse, mentre altre sono intervenute nella piazza dove erano presenti oltre di dieci persone, tra queste 3 individui in procinto di acquistare la droga.

Nell’immediatezza dell’intervento, uno degli spacciatori è riuscito a darsi alla fuga, un altro – poi identificato nel Puglisi – ha lasciato cadere per terra lo stupefacente e delle banconote di piccolo taglio, nella speranza di disfarsene senza che gli operatori se ne accorgessero.

Nelle fasi concitate del primo intervento, alcuni spacciatori sono riusciti a buttare nel fuoco un sacco pieno di marijuana, circostanza questa che, seppur non hanno potuto evitare, non è sfuggita ai poliziotti.

Durante le operazioni di polizia è stato individuato anche un ragazzo che verosimilmente rivestiva il ruolo di vedetta: effettivamente, alla vista dei poliziotti, il giovane aveva avvisato gli spacciatori. Per quest’ultimo, considerata la minore età, è scattata la denuncia a piede libero per il medesimo reato commesso dal Puglisi.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361