Agrigento

Agrigento, tassa di stazionamento: incontro tra Comune e autolinee

Si è concluso ieri  – come scrive il quotidiano La Sicilia – il primo incontro, voluto dall’assessore Franco Miccichè insieme al dirigente al ramo e le principali aziende del trasporto pubblico turistico, in merito alla tassa di stazionamento. 

Le autolinee, che dovrebbero pagare secondo il regolamento tra le 70 e le 90 euro per ogni mezzo che arriva sul territorio di Agrigento, chiedono “in cambio” l’erogazione di alcuni servizi.

La tassa, che esiste da due anni, non è mai entrata a pieno regime in vigore. Il principale ostacolo è l’assenza di una struttura  di riferimento (si pensava al parcheggio abbandonato di Cugno Vela, a Villaseta) oltre alla mancanza di servizi offerti ai bus ed ai loro autisti.

Altri siti sono al vaglio dell’amministrazione Comunale: scartati Piazzale Rosselli e Piazza Ugo La Malfa, impraticabili per l’intenso traffico cittadino,bisogna individuare un’altra un’area di scambio veloce in città.

La tassa di stazionamento è un indennizzo da pagare per il danno ambientale arrecato e non un corrispettivo per l’erogazione di un servizio.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top