Agrigento

Blitz “Jonny”, n’drangheta rapace sui migranti: “Lampedusa va cercando extra-comunitari, così lavorano tutti”

Le ‘mani’ della malavita sui migranti.
Quella famigerata Ss106 spesso attraversata da uomini e donne migranti che, dopo aver “lavorato” nel crotonese, ogni sera ritornano nel centro di accoglienza. L’operazione “Jonny” ha scoperchiato anche le infiltrazioni mafiose sui migranti. Le indagini hanno evidenziato l’infiltrazione della cosca Arena nel tessuto economico crotonese e, in particolare, il controllo mafioso, da più di un decennio, di tutte le attività imprenditoriali connesse al funzionamento dei servizi di accoglienza del Cara “Sant’Anna” di Isola Capo Rizzuto.
La cosca, per il tramite di Leonardo Sacco – Governatore della “Fraternita di Misericordia” – si è aggiudicata gli appalti indetti dalla Prefettura di Crotone per le forniture dei servizi di ristorazione presso il centro di accoglienza di Isola di Capo Rizzuto e di Lampedusa, affidati a favore di imprese appositamente costituite dagli Arena e da altre famiglie di ‘ndrangheta per spartirsi i fondi destinati all’accoglienza dei migranti. Ma c’è dell’altro: la cosca si appoggiava al governatore della Misericordia di Isola Capo Rizzuto che gestisce il centro migranti di Isola Capo Rizzuto, ma anche al il parroco di Isola, don Edoardo Scordio.
E una intercettazione , il cui testo è contenuto nel provvedimento di fermo, è assolutamente disarmante. Riguarda Lampedusa:
Rosario Maropito parla di alcune persone di Isola di Capo Rizzuto si lamentano per la presenza degli immigrati.
Dal minuto 00:12:56 la conversazione tra i tre, di seguito indicati con le lettere “R” Rosario Maropito, “L” – Lino e “N” – Nicola si svolge come segue:
R: stamattina mi sono litigato con un paio di clienti …
L: ti sei litigato tu?
R: si … eee … poi … mantieni, mantieni e poi è normale che devo rispondere … Nataleddu di Pallone …
L: uh …
R: un ragazzo dei … (incomprensibile) …
L: si …
R: ed una giovanottella di Isola (ndr.: Isola di Capo Rizzuto) … e praticamente parlavano e gli ha dato nelle corna … che io non … non li … non li … non li consi … eee … non li considero cose giuste … però … girando l’altra pagina stanno mangiando, stanno facendo … gli ha dato nelle corna che dice che … (incomprensibile) … a questi cristiani qua … gli ha dato nelle corna che dice … (incomprensibile) … con sti extra c… extracomunitari …
L: … (incomprensibile) …
R: no, no aspetta … siccome era vestito … mi sono ritirato tardi ed ero vestito della Misericordia e mi sono messo a lavorare qua … risponde Natale di Pallone … che dice che gli davano fastidio gli extracomunitari … gli ho detto: ma dimmi una cosa … tu sei più grande
di me … gli ho detto: quando all’Isola (ndr.: Isola di Capo Rizzuto) c’era l’euro … lira … la lira … gli ho detto: e venivano i cristiani in vacanza a Capo Rizzuto … gli ho detto: quanto se lo pagavano un appartamento? (ndr.: riferisce la risposta datagli): “E non mi ricordo …”, se lo pagavano dai mille e ottocento mila lire (ndr.: intende 1.800.000 lire) fino a tre milioni e mezzo (ndr.: di lire) … e poi arriva …
L: un milione e … (incomprensibile) …
R: o mi sbaglio?
L: un milione e otto (ndr.: 1.800.000 lire) … (incomprensibile) …
R: ee … e poi gli ho detto: arrivavano dentro che gli mancava il gas gli mancava l’acqua …
N: noo, non c’era niente …
R: gli mancava l’acqua e tutto il coso … gli ho detto: o no? Gli ho detto: non ce la pigliamo con gli extracomunitari … gli ho detto: io lavoro al campo … gli ho detto: non voglio difendere la Misericordia, io non voglio difendere gli ospiti …
L: lasciamo stare … allora …
R: gli ho detto … noo, ma … perché si puntano e si puntano su questa … cugì scusa la volgarità … su questa cazza di Misericordia …
L: ascoltami Rosà …
R: … (incomprensibile) …
L: ma la Misericordia può avere i meriti suoi, i pregi suoi … può avere i difetti suoi …
R: ma quello è un altro discorso …
L: però … però che c’entra? Gli extracomunitari no … non è che … (incomprensibile) …
R: insomma ho pigliato … (incomprensibile) …
L: … (incomprensibile) … ce ne sono pochi extracomunitari …
R: ho pigliato e gli ho detto … gli ho detto: mò che ha messo le … (incomprensibile) … gli ho detto: alla marina … gli ho detto: e là a Le Castella … gli ho detto: là non ne è ha rovinato cultura e cosa … (incomprensibile) … gli ho detto: a Lampedusa … tanti anni fa hanno fatto sciopero i cittadini di là … che essendo che dice che c’erano gli extracomunitari, pagavano le tasse, però … (incomprensibile) … più … mò gli extracomunitari li vanno cercando … quelli di Lampedusa vanno cercando gli extracomunitari … ci sono forse 70 alberghi e
ristoranti e tutto il coso e lavorano tutti perché c’è polizia/pulizia, c’è tutto … le tasse le pagano al 50 % … noi dovremmo lottare per questo qua … del 50 % … perché … eee … il fatto del treno … il fatto dell’aereo … il fatto della strada … non ce ne sono cristiani e poi non teniamo la cultura, non teniamo la mentalità della nostra … perché una brasilena … una brasilena, un gelato o una bevanda qualsiasi a Le Castella … ohi cugì … ce li siamo sucati (ndr.: spennati dal punto di vista economico, si riferisce ai turisti che pagano troppo le bevande e
i gelati) ai cristiani … un gelato, una coppetta … una coppetta tu a Le Castella … qua all’Isola la pagavi 2 euro e là la pagavi 8 euro … ohi cugì ma stiamo coglioneggiando? O pensi che non è stato questo qua pure … la … la cosa nostra?

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top