Agrigento

Agrigento: al suo quarto anno ritorna il caffè letterario “Sulla strada della legalità”

Il saluto agli ospiti del vicequestore Peritore

Il saluto agli ospiti del vicequestore Peritore

A poche ore dal commiato ufficiale dai suoi funzionari e da Agrigento del questore Mario Finocchiaro destinato alla questura di Messina, ritorna Il Caffè letterario “Sulla strada della legalità”.
Una iniziativa voluta fermamente dal questore Finocchiaro, dal suo vice Giuseppe Peritore e dall’Associazione “Emanuela Loi” nel 2014 e che da ieri sera è tornato alla ribalta con la presentazione del libro “La foto dell’anima” di Fabio Fabiano, poliziotto e scrittore che in questi anni si è ritagliato coi suoi “gialli” un ruolo di tutto rispetto nel panorama affollatissimo di questo genere letterario.
“L’idea di Mario Finocchiaro – ci dice il vicequestore Peritore – ha raggiunto la quarta edizione estiva perché già in periodo primaverile se n’era svolto un altro dedicato agli studenti delle scuole che a turno ne sono stati ospiti. Una partecipazione davvero straordinaria che ci ha convinti a proseguire in un appuntamento divenuto tradizionale e sentito dalla collettività. Del resto, l’’obiettivo che noi ci proponiamo è quello di stare vicini alla società civile ed è anche un modo di aprire le porte delle istituzioni alla cittadinanza. L’altro aspetto è quello di favorire l’affermazione della legalità che ci permette di raggiungere maggiori standard di sicurezza”.
Insostituibile collaboratore dietro le quinte è sempre Angelo Leone e altrettanto insostituibile il moderatore Enzo Alessi (collaborato da Giuseppina Terrasi) che nel suo discorso di apertura ha sottolineato l’importanza di questo caffè letterario e al contempo ha voluto ricordare l’ispettore Scopelliti, recentemente scomparso e che era stato protagonista l’anno scorso della presentazione del suo libro sul maresciallo Anghelone cui è intestata una delle sedi della questura di Agrigento.
Primo protagonista di questa quarta edizione Fabio Fabiano con la sua ultima fatica letteraria “La foto dell’anima” (prefazione di Nuccio Mula) presentata dal prof. Carmelo Capraro che ha discusso sul perché della uccisione del fotografo Arthur Patton. Quale mistero è nascosto nelle opere dell’artista? Questi e tanti altri gli interrogativi che emergono dal nuovo noir di Fabio Fabiano.
Toccherà ancora una volta all’ispettore Di Falco, il compito di districare la matassa di un’ indagine intensa e complicata che si snoda tra la capitale e la terra sicula.
L’approccio all’opera di Fabio Fabiano – ha rilevato Capraro – è stato molto interessante, sotto diversi punti di vista, la lettura dei suoi libri è scorrevole e ricca di tantissimi elementi che si dipanano , capitolo dopo capitolo, concatenando molto bene la storia raccontata, abbiamo nella sua opera come un meccanismo evolutivo che funziona come un ingranaggio che con un effetto quasi cinematografico ci coinvolge e ci emoziona, i suoi libri hanno qualcosa di diverso, io li ho sentiti come degli ibridi della letteratura gialla, perché possiedono una flessibilità che comprende e racchiude nelle sue diverse forme, le tipologie del poliziesco, del noir, del thriller, quindi sarebbe molto riduttivo, definirli semplicemente dei gialli, dove si risolve o non si risolve un caso, noir dove le storie finiscono in delitto, thriller dove c’è la suspense. E’ così che considero i suoi lavori ibridi, nel senso più positivo della parola, prendendo in prestito un termine dalla biologia, sono ancora più forti, perché viene sempre messo in evidenza l’elemento scientifico e tecnologico, che spesso si rivela fondamentale per la risoluzione del caso, come ad esempio nel libro “Il frutto della corteccia”, “ll caso del morto per fortuna”, ma anche per altri”: “Cuore di Gesù” del 2009, e nel 2010 “46909” che allarga il campo d’azione dell’investigatore Di Falco in ambiti internazionali. Nel 2013 il thriller il “Frutto della corteccia”.
Agguerritissimo il calendario di questo quarto Caffè letterario di cui ne diamo il prospetto e che si svolgerà presso il Centro balneare della polizia di Stato a San Leone.
08-07 “Un tuffo nel passato* Carme/o Lupareiio – Grazìella Luparello
14-7 “Una famiglia diabolica” Salvatore Toscano
21/07 “Il partigiano bambino» Raimondo Moncada
Tango dell’anima” Daniela Spalanca 28/07 “Cosa vostra w Fabio Giallombardo
4-08” Alla vita così com’è di Giovanna Ferraro
Girgenti e i Borbone, fu amore*? di Rosario D’Ottavio
11-08 “Io vivo nell’ombra” –Comandante Alfa
18-08-Leggera come l’abisso—Roberto Pecoraro
25-08-*Non c’è più’ la Sicilia di una volta” Gaetano Savatteri
01-09 “Sicilia my love” Enzo Randazzo
*Serafina “ di Anna Burgio
08-09-“L’agenda ritrovata” di Evelina Santangelo
mi-piace

Loading…

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top