Processo tragedia delle Maccalube, Fontana: “Quel 27 settembre non c’erano segnali allarmanti”

Redazione

IN EVIDENZA

Processo tragedia delle Maccalube, Fontana: “Quel 27 settembre non c’erano segnali allarmanti”

di Redazione
Pubblicato il Lug 4, 2017
Processo tragedia delle Maccalube, Fontana: “Quel 27 settembre non c’erano segnali allarmanti”

Si è svolta ieri, presso il Tribunale di Agrigento, una udienza relativa al processo sulla morte di Carmelino e Laura Mulone, i due fratellini, di 10 e 7 anni, che persero la vita nella famigerata tragedia delle Maccalube ad Aragona, tragedia che avvenne il 27 settembre del 2014. Alla sbarra sono finiti, indagi per omicidio colposo, Domenico Fontana, all’epoca del fatto direttore della riserva naturale, Daniele Gucciardo e il dirigente regionale Francesco Antonio Gendusa. Ieri è stato sentito Fontana che ha deposto e ha risposto alle domande postegli. Fontana ha dichiarato che i controlli venivano fatti in maniera empirica basandosi sull’esperienza “visto che
dalla Regione non arrivavano risposte concrete alle nostre richieste di risorse per avviare un monitoraggio tecnologico dell’area”. Lo stesso Fontana ha detto: “Appena c’erano segna di allarme chiudevamo la riserva come accadde nell’agosto del 2014. Non appena capimmo che non c’era più segnali di pericolo la riaprimmo dopo 15 giorni. Quel 27 settembre non si manifestarono segnali di allarme”.

mi-piace

Loading…


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361