Mafia: esecuzione in campagna, ucciso un pregiudicato

Redazione

Apertura

Mafia: esecuzione in campagna, ucciso un pregiudicato

di Redazione
Pubblicato il Lug 6, 2017
Mafia: esecuzione in campagna, ucciso un pregiudicato

Giuseppe Marcianò

Giuseppe Marcianò

Omicidio a Campobello di Mazara, in provincia di Trapani. Un uomo è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco mentre stava raggiungendo un podere di sua proprietà.
Giuseppe Marcianò, originario di Carini, 47 anni, ma da tempo residente nel Trapanese dove aveva interessi economici, sarebbe stato raggiunto da una serie di proiettili mentre era in moto. Indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di Trapani, coordinati dal procuratore aggiunto della Dda di Palermo Paolo Guido.
Una vera e propria esecuzione, compiuta presso la frazione marinara di Tre Fontane, per l’uomo, un pregiudicato, ritenuto vicino agli ambienti di mafia e imparentato con gli influenti Burzotta, come confermano fonti investigative.
Nei pressi del luogo ove è stato ritrovato l’uomo è stata rinvenuta anche un’auto bruciata.
L'auto incendiata

L’auto incendiata


Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato freddato da due killer. Le modalita’ del delitto e la vicinanza della vittima ad ambienti di Cosa nostra fanno pensare a un omicidio di mafia.
mi-piace

Loading…


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361