Canicattì, omicidio Vinci: Lodato va al “Riesame” e dice “mi sono difeso da un’aggressione”

Redazione

Canicattì

Canicattì, omicidio Vinci: Lodato va al “Riesame” e dice “mi sono difeso da un’aggressione”

di Redazione
Pubblicato il Lug 8, 2017
Canicattì, omicidio Vinci: Lodato va al “Riesame” e dice “mi sono difeso da un’aggressione”

Si è svolta ieri, a Palermo, l’udienza del Tribunale del Riesame cui si è rivolta la difesa di Daniele Lodato, l’uomo di Canicattì, di 34 anni, che ha ucciso a coltellate, la notte del 18 giugno, Marco Vinci, 22 anni, anche lui canicattinese. L’avvocato di Lodato, Luisa Di Fede, ha prodotto una serie di documenti tra cui il referto dei medici dell’ospedale Barone Lombardo dove l’accusato si sarebbe fatto curare per alcune ferite. Lodato ha sempre dichiarato di essere stato aggredito e di essersi difeso. Questa tesi è stata ribadita ieri ai giudici del Riesame che nelle prossime ore decideranno sulla richiesta dell’avvocato di una misura meno pesante degli arresti in carcere dove attualmente l’uomo è recluso.

mi-piace

Loading…


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361