Agrigento

Agrigento, “Un tuffo nel passato” ricorda al Caffè letterario una serie di alternative

Va bene “Il tuffo nel passato” di Carmelo e Graziella Luparello, va bene il ripiegamento nostalgico del tempo che fu con i suoi insegnamenti e con tutti i pericoli e le sofferenze che i ricordi comportano, però il libro dei Luparello presentato nel secondo appuntamento del Caffè letterario promosso dalla Questura di Agrigento, meritava un controcanto e un controcampo per delineare questa stagione dei supposti cambiamenti siciliani tanto sbandierati da una letteratura, a nostro parere, fin troppo “divertita” a sbandierarli.
Lo diciamo perché “Il tuffo nel passato” dei Luparello ci appare fin troppo genuino e lontanissimo dalle narrazioni di stampo renziano o peggio dai suffumigi berlusconiani e a questo punto occorre mettere ordine e ragione sulla “vera verità” che stiamo attraversando.
I tuffi nel passato sono sempre un campanello di allarme in tutti i rami del sapere e della politica. E se nella politica è fin troppo facile rottamare per un imperativo del potere in quel momento in auge, è più difficile se non impossibile rottamare sogni e ricordi personali, quell’intimo narrare che costituisce la linfa del nostro vivere quotidiano.
Qui lo si vuole rimarcare perché fin dalle sue prime edizioni abbiamo attribuito a “questo” Caffè letterario “Sulla strada della legalità” enormi potenzialità di discussione, di ravvedimento sulle criticità (passate e presenti) siciliane che in questi ultimi anni, per non andare lontano, possiamo trovare ne “Il veleno dell’oleandro“ di Agnello Hornby, in “Buttanissima Sicilia” di Pietrangelo Buttafuoco, nel recente “Non c’è più la Sicilia di una volta” di Gaetano Savatteri.
L’Agnello Hornby è stata già ospite del “caffè” mentre Gaetano Savatteri lo sarà il prossimo 25 agosto. Un appuntamento, quello con Savatteri, che rischia di essere rimasticato visto che il 17 agosto sarà presentato in una delle iniziative del Parco Archeologico. Solo che Savatteri, in ambedue le occasioni, sarà “solo” a parlare della sua tesi mentre siamo perfettamente convinti che un controcampo agguerrito avrebbe portato ad una maggiore definizione della “vexata quaestio meridionalis”.
Che poi sarebbe come dare ragione a Goethe convinto com’era che se non si comprende la Sicilia non si comprende un tubo dell’Italia. In Sicilia era la chiave di tutto – diceva.
Ecco appunto cosa dovrebbe e potrebbe fare questo “caffè letterario”, inserire un controcampo nella presentazione dei libri o ancor meglio abbinare due autori magari antitetici ma che ci salverebbero da certe monotonie e salamelecchi amicali mentre in aggiunta avremmo più verità “letterarie” e perché no, giudiziarie.
Ne sarebbe avvantaggiata la “strada della legalità” e darebbe una nuova connotazione ad una formula leggendaria, certo, ma anche un po’ sbiadita.
Intanto c’è da notare che a questo secondo appuntamento ha voluto essere presente il nuovo questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, chiaro segnale di condivisione per la iniziativa promossa da Mario Finocchiaro, suo predecessore. Insieme ad Auriemma il suo vice Peritore, già “complice” del Finocchiaro da tempo indiziati per amor di letteratura.

Il  questore Auriemma, vicequestore Peritore e  Filippo Maria Parisi comandante capitaneria

Il questore Auriemma, vicequestore Peritore e Filippo Maria Parisi comandante capitaneria

Notata anche la presenza abituale di Filippo Maria Parisi, comandante la Capitaneria di Porto Empedocle mentre il moderatore Enzo Alessi e la collaboratrice Giuseppina Maria Terrasi, senza dimenticare Fabio Fabiano dell’Associazione Emanuela Loi e Angelo Leone, orditori di trame dietro le quinte, ne siamo certi, penseranno ad una necessaria distinzione della formula “caffè”.
mi-piace

Loading…

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top