Agrigento

Agrigento, tentata estorsione ai danni di un imprenditore: archiviazione per Salvatore Gambino estraneo alla vicenda (vd)

Salvatore Gambino, 46 anni, di Agrigento, titolare di una impresa di impianti elettrici, esce dall’inchiesta su una tentata estorsione ai danni di un imprenditore agrigentino, tenta estorsione di cui sono accusati  Antonio Massimino, 49 anni di Agrigento, ritenuto dagli inquirenti il boss di Agrigento, e da un suo fedelissimo Liborio Militello, 50 anni, agrigentino anche lui. Massimino e Militello per la vicenda furono arrestati nel dicembre del 2016.

Il gup del Tribunale di Palermo, Nicola Aiello, esaminati gli atti a carico di questi ultimi due ha archiviato la posizione di Gambino accogliendo le istanze della difesa dell’imprenditore, istanze peraltro condivise dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo che nei giorni scorsi aveva avanzato richiesta di archiviazione per Gambino. Il nome di quest’ultimo era stato tirato in ballo da Militello nel corso di una telefonata con l’imprenditore “taglieggiato”.

Sotto il video dell’arresto di Massimino e Militello.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top