Sciacca, condannato per tentato omicidio e licenziato, vuole tornare a lavorare e fa ricorso

Redazione

PRIMO PIANO

Sciacca, condannato per tentato omicidio e licenziato, vuole tornare a lavorare e fa ricorso

di Redazione
Pubblicato il Lug 20, 2017
Sciacca, condannato per tentato omicidio e licenziato, vuole tornare a lavorare e fa ricorso

E’ stato condannato nei primi due gradi di giudizio a 6 anni di reclusione per aver tentqto l’omicidio della moglie, si trova attualmente agli arresti domiciliari e è stato licenziato dal Comune di Sciacca, ma lui non ci sta e vuole tornare al suo lavoro. E’ per questo che Accursio Amato, 55 anni, il lavoratore socialmente utile finito in carcere perchè ritenuto responsabile di aver colpito la moglie, nel 2014, con un taglierino, si è rivolto al Tar contro il licenziamento. Lo stesso ha dichiarato il difetto di giurisdizione e dunque ora sarà il giudice del lavoro a dover decidere sulla legittimità o meno del licenziamento.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361