Agrigento

Agrigento, l’ex Provincia vende i suoi beni, tra questi terreni, edifici e la sede della Casa della Speranza

 Commissario Straordinario Giuseppe Marino ha approvato, su proposta del settore Edilizia e Gestione Patrimoniale, il piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni della Provincia non strumentali all’esercizio delle funzioni istituzionali per l’anno 2017-2019.
Il piano prevede la dismissione e l’utilizzo mediante rinnovo del comodato d’uso di nove unità immobiliari. Per le dismissioni sono stati individuati i seguenti immobili: 1) lotto di terreno, adibito a villetta comunale, sito nel comune di Castrofilippo, confinante con la proprietà del Comune di Castrofilippo e proprietà private, dal valore di € 30 mila euro da dismettere con previsione di vendita nel 2018; 2) edificio ubicato nel comune di Comitini, confinante con proprietà private del valore € 6.394,42, da dismettere con previsione di vendita nel 2018; 3) immobile e pertinenza denominato “Casa Albergo per la Terza Età” sito nel territorio del Comune di Ribera, dal valore netto di inventario € 1.684.509,50 con previsione di vendita nel 2018; 4) Immobile e pertinenze Centro per la commercializzazione dei prodotti agricoli in agro del territorio Comunale di Ribera, del valore di € 7.407.463,39, da valorizzare mediante dismissione con previsione di vendita nel 2018.
In vendita anche il relitto stradale lungo la ex SP. n° 37 tratto “Sciacca – Caltabellotta S. Carlo al Km. O+500, pari a mq. 320,00, con un prezzo stimato €. 640,00.
Il piano contiene anche dei lotti da destinare per operazioni di riqualificazione e recupero mediante cessione in locazione o concessione, anche con mutamento di destinazione d’uso: immobile sito nel Comune di Bivona nella via Roma, valore netto di inventario € 681.659,79, in comodato d’uso dal 2017, da valorizzare mediante cessione in locazione o concessione a medio-lungo termine; immobile sito nel Comune di Cattolica Eraclea, ex casa cantoniera ubicata lungo la S.P. 29, del valore di € 36.484,56, da valorizzare mediante cessione in locazione o concessione a medio-lungo termine (non superiore a 50 anni) con rinnovo del comodato d’uso dal 2017; immobile sito nel Comune di Siculiana, ex Casello ubicato in contrada Omo Morto, lungo la S.P. 75 del valore di € 5.951,90, con rinnovo del comodato d’uso nel 2017; immobile sito nel Comune di Agrigento, sede Casa della Speranza ubicato in via Gramsci, 6 Agrigento, da rinnovare in comodato d’uso nel 2017.
Il Piano approvato fa parte integrante dei documenti allegati al bilancio di previsione 2017 deliberato dal Commissario Straordinario.

1 Comment

1 Comment

  1. Salvatore Licari

    Lug 20, 2017 at 17:09

    Per i Beni Pubblici, la destinazione principale deve essere, per legge nazionale e comunitaria, l’uso per finalità sociali ed economiche occupazionali. Ed i beni in oggetto sono eccellenti sotto i profili su menzionati.

    – il mercato di Ribera sarebbe l’Area mercatale di un’area agricola vasta che dovrebbe assicurare la valorizzazione dei prodotti agroalimentari, la così detta composizione del prezzo fra offerta e domanda per la definizione equa e remunerativa del lavoro prodotto; ma purtroppo agli organismi locali o regionali seppur deputati poco importa delle dinamiche economiche produttive –
    – e le Case albergo citate fra cui quella di Ribera potrebbero essere destinate, anche con finanziamenti di adeguamento con fondi Cee, a social housing, a poliambulatorio, a residenze per anziani o disabili, ad abitazioni protette.
    Ritengo inappropriate tali cessioni e contrarie agli interessi pubblici viste le gravi carenze on termini di infrastrutture sociali ed economiche nei nostri territori ed i bisogni assoluti emergenti –

    Da precisare che la cessione può avvenire se siano previsti investimenti in beni che vengano destinati alle finalità su dette. Inoltre ogni cessione di bene pubblico deve essere oggetto di Consultazione pubblica sia con gli operatori economici e sociali, associazioni, che con gli enti pubblici locali che sappiamo debbono secondo Ordinamento rispettare ed adempiere secondo la Programmazione economica nazionale regionale e comunitaria, oltre alle Norme in materia del miglior utilizzo del territorio e dei beni.
    Non vorrei che la vendita o svendita, cui potrebbe concludersi, sia finalizzata al pagamento delle spese ordinarie di gestione per un bilancio provinciale costoso ed in deficit economico strutturale. Vedasi spese 2015 allegate ai commenti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top