Favara, agguato a Carmelo Nicotra: Squadra Mobile sequestra auto che fu rubata a Catania

Redazione

Favara

Favara, agguato a Carmelo Nicotra: Squadra Mobile sequestra auto che fu rubata a Catania

di Redazione
Pubblicato il Lug 27, 2017
Favara, agguato a Carmelo Nicotra: Squadra Mobile sequestra auto che fu rubata a Catania

La Squadra Mobile di Agrigento, su disposizione dei pubblici ministeri della Direzione Distrettuale Antimafia, ha sequestrato la Fiat Punto ritrovata nel magazzino di Via Torino, in occasione dell’agguato, avvenuto nella stessa via di Favara, lo scorso 23 maggio, agguato di cui fu vittima Carmelo Nicotra, di 35 anni. Si tratta di una seconda volta del mezzo dato che già la vettura fu sequestrata in un primo momento dalla Procura che sta conducendo le indagini. La Puntu risultò essere provento di un furto denunciato a Catania, furto avvenuto nel febbraio del 2016 e che costò al Nicotra l’iscrizione nel registro degli indagati per l’ipotesi di reato di ricettazione. Il secondo sequestro dovrebbe consentire ulteriori analisi e approfondimenti sul mezzo. Gli inquirenti sono alla ricerca di altri elementi utili alle indagini. Carmelo Nicotra, vittima del tentato omicidio, scampò miracolosamente una una pioggia di proiettili sparati da una mitraglietta, rimase ferito e fu ricoverato all’ospedale San Giovanni Di Dio dove, interrogato, riferì di non ricordare nulla di quanto accadutogli.

 


Dal Web


  • Favara

    M5S, l’esclusione Dalli Cardillo: “Fuori per il caso La Gaipa, sono stato tradito”

    Pubblicato il 21 01 2018

    Erano tre le preferenze che ciascun iscritto poteva esprimere nei confronti di un candidato. Un sistema sicuramente innovativo nel panorama democratico italiano che - però - ha presentato anche alcune problematiche “tecniche”: soprattutto nelle prime ore di mercoledì - primo giorno di votazion..

    Continua a Leggere

  • Favara

    Porto Empedocle, secondo giorno di sciopero degli operatori ecologici

    Pubblicato il 21 01 2018

    Niente raccolta dei rifiuti a Porto Empedocle per il secondo giorno di fila: non c’è stata la fumata bianca dopo l’incontro - avvenuto nella mattinata di ieri - tra il primo cittadino Ida Carmina e i lavoratori che protestano per il ritardo nel pagamento degli stipendi. Secondo giorno di sciope..

    Continua a Leggere

  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361