Abusivismo, anche a Trapani si ripristina la legalità: demolite strutture fuori legge

Abusivismo, anche a Trapani si ripristina la legalità: demolite strutture fuori legge

0
SHARE
Immagine di repertorio

E’ stata completata la demolizione di alcuni manufatti abusivi a Valderice, in provincia di TRAPANI. Erano stati realizzati presso uno stabilimento artigianale per la lavorazione del marmo in contrada Anna Maria – S. Andrea Bassa. Si trattava di opere abusive realizzate a pochi metri dal mare, sullo sfondo della baia di Cornino e di Monte Cofano. In particolare sono stati demoliti una piattaforma in cemento, un silos metallico, un filtro-pressa, pilastri in cemento armato, una vasca di raccolta di acque reflue, un serbatoio in acciaio. “Proseguiamo nell’opera di tutela dei valori ambientali del territorio, anche attraverso l’esecuzione degli ordini di demolizione contenuti nelle sentenze di condanna per reati edilizi e urbanistici” dice il procuratore di TRAPANI, Marcello Viola. Alla fine, la lunga procedura esecutiva è stata portata a termine da una ditta incaricata dagli stessi proprietari dell’impianto industriale. “L’autonoma realizzazione delle demolizioni da parte degli stessi autori degli abusi – spiega il capo della Procura di TRAPANI – è conveniente sotto il profilo economico”. Inoltre, spesso, ciò consente agli interessati di conservare la proprietà dell’area di sedime sui cui sono stati costruiti i manufatti abusivi, evitando che essa venga espropriata dal Comune.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY