Acquapark, “docce e piscine inquinate da batteri”: chiude la struttura

Acquapark, “docce e piscine inquinate da batteri”: chiude la struttura

0
SHARE

Dopo i casi dei 9 bimbi finiti in ospedale con febbre e diarrea, il gestore dell’Acquapark di Pezzingoli a Monreale (Pa) ha sospeso in autotutela l’attivita’ dopo l’esito delle analisi eseguite venerdi’ alle 12 dopo la segnalazione fatta dall’ospedale Cervello e da quello dei Bambini dove erano stati ricoverati alcuni bimbi che si erano sentiti male.

“I parametri microbiologici non sono conformi – dicono dall’Asp – sia nel settore delle docce che nelle piscine”. Dalla struttura hanno sempre ribadito che le acque sono sempre trattate con il cloro secondo parametri di legge. Adesso il gestore della struttura dovra’ eseguire tutte le operazioni indispensabili per riportare a norma i parametri, poi verranno effettuate nuove analisi dell’Asp. Se i valori saranno nella norma la struttura potra’ riaprire.  Intanto la vicenda finisce in Procura, si ipotizza l’apertura di un fascicolo d’inchiesta. I venti dipendenti della struttura resteranno senza lavoro, almeno finchè tutto non verrà risolto.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY