Agricoltore ucciso: arresti domiciliari per intera famiglia

Agricoltore ucciso: arresti domiciliari per intera famiglia

Condividi

Il Gip presso il Tribunale di Ragusa, Giovanni Giampiccolo ha concesso gli arresti domiciliari subordinati all’obbligo di non dimorare a meno di 100 chilometri da Vittoria, per Gaetano Pepi e i figli Antonino, Alessandro e Marco, accusati di essere coinvolti nell’omicidio di Giuseppe Dezio, 65enne agricoltore ucciso il 2 febbraio nelle campagne di Vittoria, raggiunto da cinque coltellate. I familiari avevavo manifestato assieme al legale Giuseppe Lipera davanti al Tribunale di Ragusa lo scorso 3 ottobre chiedendo la scarcerazione dei congiunti. Il padre Gaetano Pepi si dichiaro’ responsabile del delitto e secondo l’avvocato Lipera per i tre figli mancherebbero ‘gravi indizi di colpevolezza’. L’avvocato aveva chiesto la scarcerazione anche del padre per ‘le precarie condizioni di salute’. “E’ un piccolo passo – dice l’avvocato Lipera – siamo contenti; abbiamo tutte le intenzioni e la volonta’ di chiarire questa vicenda. Giovedi’ abbiamo un nuovo interrogatorio davanti al Pubblico ministero. L’indagine prosegue a tutto tondo, per il momento registriamo questa tappa importante”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *