Agrigenti, i dipendenti del Consorzio universitario in “stato di agitazione”

Redazione

Agrigento

Agrigenti, i dipendenti del Consorzio universitario in “stato di agitazione”

di Redazione
Pubblicato il Apr 11, 2016
Agrigenti, i dipendenti del Consorzio universitario in “stato di agitazione”

Una lettera, da parte dei sindacati agrigentini, è stata indirizzata al Presidente della Regione, ai deputati siciliani, alla Camera di Commercio e ad altre autorità competenti per attenzionare la decisione dei dipendenti del Consorzio Universitario di Agrigento di proclamare lo stato di agitazione.

A seguito dell’assemblea dei dipendenti del CUPA, stessa si è deciso di proclamare da Lunedì 11 Aprile lo “stato di Agitazione” non escludendo, in assenza di risposte concrete, di mettere in campo, anche insieme agli studenti ed alle loro famiglie, eclatanti forme di protesta.

Siamo davvero preoccupati.

Come saprete, il Presidente del CUPA, ha convocato per giorno 13 Aprile 2016 una riunione dell’Assemblea dei Soci mettendo all’OdG lo scioglimento dell’Ente.

Alla luce di questo inedito e sconcertante epilogo, occorre che tutti gli “attori” di questa vicenda dicano chiaramente e a “carte scoperte” che cosa intendono fare del CUPA e, con esso, del futuro dei Dipendenti dello stesso e degli Studenti.

Da troppo tempo assistiamo al “balletto” degli Enti (ex Provincia e Camera di Commercio) che annunciano l’uscita ed il rientro dall’Ente, che lo subordinano – giustamente – a certezze che devono provenire dal bilancio della Regione che, proprio sulla partita delle risorse economiche, alterna annunci e rinvii: in questo clima di assoluta incertezza l’unico dato certo è il calo delle iscrizioni; l’annuncio di chiusura di alcuni corsi di laurea “storici” insieme a roboanti impegni circa “master di II° livelli” ed impegni di cui non si vede mai la realizzazione: siamo stanchi!

Con la presente Vi chiediamo, con estrema URGENZA, di rendere chiare le Vostre rispettive posizioni circa il futuro del CUPA, per comprendere quali iniziative intendete mettere in campo per evitare PRIORITARIAMENTE che non si arrivi allo scioglimento dell’Ente ma, auspicabilmente, si lavori al suo rilancio.

Insieme ai Lavoratori ed agli Studenti, siamo in attesa di un Vostro riscontro”.


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361