Agrigento, abusi sessuali sulla figlia della convivente: resta in carcere l’accusato

Agrigento, abusi sessuali sulla figlia della convivente: resta in carcere l’accusato

0
SHARE

Dovrà restare in carcere il cinquantenne agrigentino accusato, dipendente di una società di nettezza urbana, arrestato qualche settimana fa dalla Polizia perchè accusato di aver costretto la figlia della convivente a subire e praticare rapporti sessuali da circa 7 anni. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame che non ha accolto le istanze della difesa dell’uomo che pertanto dovrà rimanere in prigione. L’uomo è accusato di aver costretto la ragazza a subire abusi e l’avrebbe anche ricattata e minacciata qualora la stessa non avesse dato seguito ai suoi desideri sessuali. La ragazzina, dopo anni di violenze, si è decisa a parlare e denunciare tutto, accompagnata dalla zia, alla Polizia e per questo si è recata in Questura ad Agrigento. Gli agenti dopo un paio di mesi di indagini hanno arrestato il cinquantenne.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *