Agrigento

Agrigento, “aggravante del metodo mafioso” per Natalello?

Secondo il pm del Tribunale di Agrigento, Delpini, Ignazio Natalello, 60 anni, arrestato venerdì scorso con la flagranza di reeato per estorsione nei confronti di alcuni commercianti del Villaggio Mosè, avrebbe agito “con metodo mafioso” per rinvigorire la richiesta. Lo scrive il quotidiano Giornale di Sicilia di questa mattina che ricostruisce la vicenda. Natalello, infatti, al momento della richiesta avrebbe millantato di raccogliere i soldi per Gerlandino Messina, boss agrigentino attualmente in carcere. Puntuale la smentita del legale di Messina, l’avv. Salvatore Pennica che ha definito la vicenda come “fantasie di un pazzo”. Natalello si trova attualmente agli arresti domiciliari dopo la convalida dell’arresto da parte del gip Vella che ha escluso l’aggravente del metodo mafioso.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top