Agrigento, Arnone denuncia furto di striscione, individuati i “ladri”: i Vigili del...

Agrigento, Arnone denuncia furto di striscione, individuati i “ladri”: i Vigili del fuoco (video)

1.665 views
0
SHARE
La rimozione dello striscione dal balcone dello studio di Arnone

Dopo i trambusti di ieri con intervento della Forza pubblica in via Mazzini ad Agrigento nella sede dello studio legale di Giuseppe Arnone, intervento teso alla rimozione (per come poi avvenuto) di uno striscione contenente gravi offese verso magistrati della Procura di Agrigento ed anche il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, oggi si registra un gustoso episodio che segnaliamo utilizzando le stesse parole di Arnone diffuse poco fa con un comunicato stampa: “Lo scrivente avv. Giuseppe Arnone rassegna quanto segue: attorno alle ore 13:15 di ieri 30 settembre, lo scrivente lasciava presso il proprio domicilio di via Mazzini 148, primo piano, di fronte al Tribunale, uno striscione arrotolato su se stesso e quindi non leggibile nel proprio balcone, messo in sicurezza con corde e nastro adesivo. L’immobile era ermeticamente chiuso. Alle ore 21:00 del medesimo giorno, lo scrivente percorreva via Mazzini e scopriva che lo striscione era stato sottratto. Il furto è avvenuto dall’esterno, mediante scala o similari che ha consentito ai sottrattori di portare via lo striscione raggiungendo il primo piano, ove lo striscione era collocato seppure, si ripete, ripiegato e collocato nella parte interna del balcone. Detta sottrazione avveniva nell’area super vigilata antistante i cancelli d’accesso del Tribunale…”.
“…Tanto si rassegna affinché si individuino i responsabili. Si specifica che lo scrivente non ha avuto notificato alcun provvedimento in merito a tale striscione ma ha preso solo atto della sua sottrazione e sparizione, deve ritenersi per furto, posto in essere con destrezza”.
Insomma Arnone denuncia il furto dello striscione dopo avere anche scritto che il medesimo striscione lo aveva ripiegato sul balcone non consentendo la lettura.
Immediatamente si è scatenata la caccia ai ladri.
Ladri abilissimi per Arnone che hanno agito persino con destrezza e capaci, così si capisce dallo scritto di Arnone, di non farsi identificare ed agendo nell’ombra seppur “nell’area super vigilata antistante i cancelli d’accesso del Tribunale”.
Impossibile non attivarsi per capire e sapere di questa banda di ineffabili “Arsenio Lupin” tanto abili da sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine e alle telecamere di sicurezza del Palazzo di giustizia. Non abbiamo avuto tante difficoltà ad individuare i … “ladri”.
Sono i Vigili del fuoco di Agrigento le cui gesta ladresche sono persino state immortale in un video che Grandangolo aveva pubblicato 20 ore fa. Eccolo:

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *