Agrigento, attivato “Servizio erogazione buoni spesa a bisognosi”

Agrigento, attivato “Servizio erogazione buoni spesa a bisognosi”

0
SHARE
Comune di agrigento

Dopo l’attivazione del “Servizio Civico” comunale, del “Servizio Civile”, delle “Borse di lavoro” e la distribuzione di generi di prima necessità per i più bisognosi, da parte della Protezione Civile Comunale, un nuovo servizio è stato predisposto dall’ Amministrazione Comunale in tema di lotta alla povertà. E’ stato attivato mediante Delibera della Giunta Comunale il “Servizio di erogazione buoni spesa ai cittadini in stato di disagio economico”, servizio istituito in sostituzione del vecchio contributo economico in denaro. Si tratta in sostanza dell’erogazione di 606 buoni pasto ai cittadini in stato di disagio socio-economico a seguito di verifica da parte dei Servizi Sociali del Comune; buoni pasto finalizzati all’acquisto di beni primari quali gli alimenti.

Il nuovo servizio, finanziato in prima battuta con 30 mila euro, rappresenta quindi un utile strumento di assistenza. Verrà dunque stilato dal Comune un elenco di ditte o esercenti di generi alimentari e di supermercati operanti in ambito comunale che aderiscano all’iniziativa e un elenco di cittadini “aventi diritto” ai buoni stabilendo che la concessione del buono, dell’importo di 50 euro, sia subordinata alla verifica dell’Isee. Quest’ultimo in ogni caso non dovrà superare i 7.500 euro di reddito l’anno. Nella graduatoria degli aventi diritto, in caso di parità di reddito saranno privilegiati i nuclei familiari più numerosi e la spendita del buono non potrà mai comprendere l’acquisizione di alcolici, super alcolici e prodotti cosmetici. Per pubblicizzare questo nuovo servizio saranno predisposti avvisi pubblici. ”Nel Sud Italia come nel resto del Paese – ha detto il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto –  si sono tristemente allargate le fasce di povertà. Occorre lanciare un efficace assalto alla povertà. Noi istituzioni locali, volontari, organismi intermedi. Una rete fitta di solidarietà che si muova stabilmente fuori dalle ricorrenze!”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY