Agrigento, Carlisi (M5S): “Sconcertante seduta question time”

Redazione

Agrigento

Agrigento, Carlisi (M5S): “Sconcertante seduta question time”

di Redazione
Pubblicato il Gen 23, 2018
Agrigento, Carlisi (M5S): “Sconcertante seduta question time”

Il consigliere del Movimento 5 Stelle di Agrigento, Marcella Carlisi, ha inviato la seguente nota stampa:

“Ennesima sconcertante seduta di question time: amministrazione non pervenuta e domande inevase:

– Problemi di inquinamento idrico: dicono di non essere competenti (sulla Salute pubblica?)  e se ne lavano le mani!

-Problemi di traffico: dopo 6 mesi devono ancora studiare una soluzione per piazza Marconi..

-Pagamenti TARI di uffici statali e regionali: non si sa se sono pervenuti perché i dati li ha ancora la ex GESA.

-Bagni pubblici: nessuna programmazione per questo importantissimo servizio.

E’ tutto un faremo e diremo che si ripete ad ogni question time, a distanza di mesi, sugli stessi argomenti anche di grande importanza per i cittadini.

Cosa faccia la giunta comunale dietro quella porta di vetro sempre chiusa è un mistero: insomma… un’amministrazione “attiva” ma non troppo.

Alimentano una macchina del fumo che ieri ha prodotto un cambio di assessori

La conferenza stampa è stata comunicata last minute in perfetta coincidenza con il question time programmato e alle cui domande avrebbe dovuto rispondere anche l’ex assessore Fontana e, così, per la seconda volta nella storia di questo Consiglio comunale un assessore non risponde alle domande per “dimissioni di giornata”

Mentre le domande sui rifiuti e sul randagismo rimanevano inevase pechè nessuno degli assessori presenti aveva delega per rispondere, gli stessi assessori/Consiglieri hanno avuto l’ardire di chiedere uno stop alla seduta in corso per permettere loro la partecipazione alla conferenza stampa in corso per almeno un quarto d’ora: insomma impiegati e Consiglieri avrebbero dovuto aspettarli mentre si producevano in pose per foto e sorrisi di rito!

Si è appreso che durante la conferenza stampa, si è parlato di un sistema opaco spezzato da questa amministrazione: inefficienze e costi esosi andrebbero, per questa amministrazione che non controlla i costi e non sa dove sono i netturbini e che servizi svolgono in giornata, addebitate ai netturbini, alle ditte e ai sindacati.

La colpa è sempre degli altri se non è partita la raccolta per le utenze non domestiche, se le strade sono sempre più sporche, se non c’è nessuna programmazione e non si sa, addirittura, se si ricorrerà o meno ai cestelli condominiali tanto che molti aspetteranno ancora l’ultimo momento per andare a prendere i propri mastelli: questa amministrazione ancora una volta si dice “brava”.

L’importante, evidentemente, è che ci credano loro! I cittadini, invece, ormai hanno mangiato la foglia”!

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04