Agrigento, Civiltà: “Biondi rinunci al compensi da assessore”

Agrigento, Civiltà: “Biondi rinunci al compensi da assessore”

0
SHARE
Il consigliere Giovanni Civiltà

Il capogruppo di Forza Italia al comune di Agrigento, Giovanni Civiltà, vicino alle posizioni del vice segretario regionale Riccardo Gallo, intervenendo in merito alle indennità percepite dalla Giunta Firetto afferma: “L’assessore Biondi eletto nelle file di Agrigento Rinasce e dimessosi da consigliere comunale il giorno dopo la sua proclamazione, ha utilizzato artatamente in campagna elettorale ( caratterizzata dai toni aspri e polemici) la sensibilità e l’esasperazione degli elettori agrigentini che scesero in piazza nel febbraio scorso a manifestare contro un consiglio comunale reo solo di aver fermato il cambiamento! Chiediamo all’Assessore, che ha percepito conti alla mano in pochissimi mesi come si evince dai dati forniti dal comune di Agrigento, più di ventimila euro di indennità, di porre in essere comportamenti consequenziali con quanto detto in campagna elettorale e rinunciare all’intera somma spettante a chi riveste il ruolo di amministratore! Bisogna essere coerenti e dall’assessore Biondi ci aspettiamo, da persona capace e perbene in linea con i suoi principi e valori un atto di estrema lealtà nei confronti di quel rinnovamento divenuto purtroppo, e troppo presto, solo uno slogan sbiadito di discontinuità con chi aveva in passato amministrato la città. L’atteggiamento assunto dall’Assessore non può che intaccare la credibilità di una giunta che avrebbe dovuto interpretare con i fatti ed in modo energico l’idea della rivoluzione e della rinascita relegate, oggi, ad una misera pagina di cronaca di quella che fu una vicenda dai tristi contorni e che portò la città dei templi alla ribalta dei media nazionali! Rinunci come promesso in campagna elettorale all’intero compenso assessoriale” – conclude il consigliere forzista Giovanni Civiltà.