Agrigento, “Criminal Drinks”, evasione di accise e Iva per 100 milioni: 4...

Agrigento, “Criminal Drinks”, evasione di accise e Iva per 100 milioni: 4 ordinanze

Condividi

Si è conclusa con l’esecuzione di 4 ordinanze di custodia cautelare, la seconda fase dell’operazione “Criminal Drinks”, che già lo scorso luglio aveva portato all’esecuzione di 16 fermi e all’individuazione di un più ampio numero di persone indagate, arrivate complessivamente a 47 nel prosieguo delle indagini. L’indagine, condotta dai funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Porto Empedocle con i militari della Guardia di Finanza di Agrigento, ha approfondito i legami e le dinamiche di un’organizzazione accusata di evadere accise e IVA tramite la creazione di depositi fiscali strumentali alla movimentazione fittizia di alcolici di provenienza comunitaria. Partendo dal deposito individuato sul territorio di Agrigento, l’indagine ha consentito di individuare in altre zone d’Italia altri 8 depositi con attività fittizia, da cui un’evasione prudenzialmente stimata in complessivi 100 milioni di euro.

Le ordinanze, emesse dal gip del Tribunale di Agrigento, sono state eseguite in tre diversi siti del territorio nazionale, con il supporto delle Direzioni regionali e interregionali territorialmente competenti. Le indagini, su disposizione della Procura, proseguiranno, sia per individuare eventuali ulteriori responsabilità, sia ai fini dell’approfondimento dei profili transnazionali della frode, in collaborazione con i principali Stati esteri in cui sono localizzati i depositi-mittente delle movimentazioni fittizie.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *