Agrigento, demolizioni abusi edilizi: ecco cosa resta di “Principessa Zaira”

Agrigento, demolizioni abusi edilizi: ecco cosa resta di “Principessa Zaira”

860 views
0
SHARE
Ecco cosa resta dell'anfiteatro del Principessa Zaira

Principessa Zaira, demolizione
Principessa Zaira, demolizione
La ruspa della ditta Capobianco di Palma di Montechiaro (Ag) è entrata in azione in via Afrodite, all’ingresso del rione di San Leone ad Agrigento. I proprietari dei fabbricati, ricadenti nell’area dell’ex ristorante “Principessa Zaira”, hanno provato ad opporsi, dimostrando d’aver demolito autonomamente un edificio e la piattaforma dell’anfiteatro. Gli agrigentini avrebbero chiesto qualche giorno di tempo per rimuovere i detriti. La ruspa ha però iniziato i lavori, procedendo proprio dalla rimozione dei cumuli di detriti. Si presume che, compreso il conferimento in discarica. I proprietari di quegli immobili – nel tempo adibiti a ristorante e poi, prima di essere dismessi, a scuola di danza – avevano anche, qualche tempo fa, proposto un ricorso dicendo che i fabbricati li avevano comprati da una terza persona che, di fatto, è stato l’autore dell’abuso edilizio. Del caso si è occupato il giudice Francesco Gallegra, nell’ambito del cosiddetto “incidente di esecuzione”, che ha ordinato la demolizione, ritenendo ininfluente la circostanza. Adesso, la demolizione è stata completata, come testimoniano le foto.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *