Agrigento, donna morta in ospedale, i medici indagati si difendono

Agrigento, donna morta in ospedale, i medici indagati si difendono

961 views
0
SHARE

Si è svolta ieri un udienza del processo che vede coinvolti 7 medici dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Dopo la requisitoria dei giorni scorso, del pm Francesco Battaglia, che ha chiesto la condanna per 6 de 7 medici indagati per la per la morte di Maria Ferraro, la donna deceduta nel 2008 per una infezione, ieri è stato il turno degli avvocati della parte civile e dell’Asp. . L’accusa chiede 9 mesi di carcercere per omicidio colposo per Francesco Buscaglia, 44 anni, Pasquale Zicari, 61 anni, Gerlando Riolo, 59 anni, Carlo Fontana, 42 anni, Vincenzo Scudera, 60 anni, e Fabrizio Alletto, 41 anni.L’assoluzione, invece, è stata proposta per un altro medico del reparto di Chirurgia dell’ospedale San Giovanni di Dio, Antonio Maniscalco, 63 anni. La vicenda scaturisce dalle denunce dei familiari della donna, morta all’età di 58 anni. I medici, secondo il Pm, avrebbero provocato la morte della donna che si sarebbe potuta salvare se avessero approfondito i sintomi di un’emorragia che era in corso.

Nell’intervento dell’avvocato della famiglia della donna morta si è messo in evidenza, a parere della difesa, che «la donna sia stata vittima di gravi trascuratezze da parte di tutti i medici coinvolti, tranne che Maniscalco. Alla luce dell’emorragia interna successiva all’intervento – ha dettol legale Carmelita Danile – avrebbe dovuto essere rioperata e si sarebbe salvata».

Successivamente hanno perso la parola gli avvocati difensori dei medici imputati che hanno sottolineato il corretto operato dei loro assistiti, sia dal punto di vista medico che da quello morale.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *