Agrigento e la giornata della memoria

Agrigento e la giornata della memoria

0
SHARE
Un insieme del recital con Edoardo Savatteri al pianoforte

L'attrice Rosaria Leto
L’attrice Rosaria Leto

Il Circolo Empedocleo di Agrigento si è incaricato di ospitare nel suo salone l’iniziativa dei Medici cattolici e del Soroptimist agrigentino per onorare la ricorrenza della “Giornata della memoria”.

Un recital dal titolo “Vite degne di essere vissute”  ha annoverato immagini , lettere, documenti dei testimoni di quel tempo,  letti e recitati da Marianna Amato, Salvo Bennici, Antonella Dimino, Antonio Garufo, Maria Giovanna Gualniera, Rosaria Leto, Maria Picone,  Paola Toscano. Musiche ispirate a “quella memoria” sono state scelte ed eseguite dal pianista  Edoardo Savatteri tratte da “La vita è bella” colonna sonora di Piovani, la celebre “Oblivion” di Astor Piazzolla dove le contaminazioni multiculturali argentine vanno a formare una ricerca melodica di grande introspezione, l’orecchiabile “Sous le ciel de Paris” di Gilbert e “French touch” di Richard  Galliano altro noto e multiforme fisarmonicista italiano.

Altro momento del recital
Altro momento del recital

Una sorpresa Savatteri l’ha riservata alla sua città suonando un suo  delicato “pezzo” dal titolo “Le bambole di Auschwitz”. L’assistenza tecnica era affidata a Pietro Basile e Gerlando Di Salvo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY