Agrigento, è scoppiata la Firetto-mania, “Lillu? Megliu di l’antri…”

Agrigento, è scoppiata la Firetto-mania, “Lillu? Megliu di l’antri…”

451 views
0
SHARE

E’ stato accolto come una star dai ragazzini del Grest. Ha iniziato sin dal primo giorno ad essere operativo, scendendo per le strade e occupandosi in prima persona di dare le direttive per la copertura delle buche. Ha effettuato sopralluoghi ripetuti in via Volpe e sollecitato interventi riuscendo a far riaprire l’importate arteria che collega via Dante a via XXV Aprile. E’ impegnato a risolvere la questione del viadotto Morandi. E’ spalleggiato da movimenti culturali e politici che sono attivi in vari campi e che operano ad Agrigento per dare vigore e linfa ad una città che da tempo è ripiegata su se stessa. E’ Firetto-mania. Si, proprio così il primo cittadino di Agrigento ha iniziato i suoi cinque anni di sindaco della città dei Templi a spron battuto. Varie iniziative, diversi gli interventi. Dall’operazione mare pulito che ha visto, sabato scorso, 13 operatori ecologici e due mezzi pulisci-spiaggia impegnati su tutto il litorale agrigentino all’operazione di bonifica e pulizia di diverse aree della città e del territorio limitrofo, come quelle di via Volpe, via Panoramica dei Templi, Villaseta e Monserrato. Poi la potatura degli alberi del Viale della Vittoria. Insomma un turbine di iniziative a favore della città che non si vedevano da anni.

E tutto questo fa sì che i primi commenti della gente, secondo quanto raccolto in giro da Grandangolo sono più che posiviti.

Ieri a San Leone, abbiamo fatto un mini sondaggio tra le persone che affollavano il lungomare e i pareri erano uniformi. Tutte le persone contattate hanno avuto una buona impressione dai primi “movimenti” del nuovo Sindaco.

La signora Giovanna ci dice: “Davvero un bell’impatto. Non pensavo facesse così in fretta a calarsi nei problemi di Agrigento”. Un ragazzo sdraiato al sole ci tiene a spronare Firetto anche sulla questione Cupa: “Non so se può fare qualcosa, so che è stato bravo a Porto Empedocle dove ha fatto tantissimo per la città e per i giovani… magari riuscirà a fare anche qui cose belle. Vorrei che si occupasse in prima persona della vicenda del Consorzio Universitario. Capisco che probabilmente non è direttamente di sua competenza però magari…”

Un signore anziano che ascolta la conversazione interviene e come un mantra ripete diverse volte “Cu Lillu? Megliu di l’antri, megliu di l’antri…”.

Insomma davvero buon inizio per Calogero Firetto, ma che lo carica anche di resposabilità viste le aspettative riposte dagli elettori che lo hanno voluto a furor di popolo alla guida di una città che desidera tanto riscattarsi. La popolarità di Firetto è alle stelle, sta ora a lui continuare su questa strada.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *