Agrigento, estorsioni e minacce a cooperative: due arresti e 3 divieto di dimora

Redazione

Agrigento

Agrigento, estorsioni e minacce a cooperative: due arresti e 3 divieto di dimora

di Redazione
Pubblicato il Ott 10, 2016
Agrigento, estorsioni e minacce a cooperative: due arresti e 3 divieto di dimora

Due arresti ai domiciliari, tre divieti di dimora e un sequestro preventivo.

Sono i provvedimenti eseguiti dai finanzieri della Compagnia di Agrigento e della Tenenza di Licata, coordinati dalla Procura della citta’ dei templi, per i reati di estorsione ai danni di alcuni dipendenti delle cooperative Arcobaleno e Libero gabbiano. Altre persone risultano indagate.

L’inchiesta e’ scaturita dalle denunce di un ex dipendente il 13 settembre 2013 e fa riferimento a fatti commessi fino al 2015.

I fatti contestati concernono reati di estorsione in danno di alcuni dipendenti delle cooperative sociali Arcobaleno e Libero Gabbiano.

“Le indagini hanno trovato abbrivio dalla denuncia sporta dall’ex dipendente della cooperativa Arcobaleno G. P. nel 2013”, dicono gli inquirenti.

I particolari dell’operazione verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà oggi alle ore 12.15 nella sala riunioni della Procura della Repubblica di Agrigento.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361